TURISMO. In viaggio con più di 10.000 euro in tasca? Ecco cosa fare

Da oggi è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Dogane la versione aggiornata in lingua italiana, francese ed inglese della guida Viaggi e valuta: "IN VIAGGIO CON 10.000 EURO O PIU’ IN TASCA?" La pubblicazione è uno strumento di facile e pronta consultazione per conoscere le principali disposizioni in materia di trasferimento di denaro e valori all’estero per importi pari o superiori a 10.000 euro.

Ad esempio si spiega ai cittadini che chiunque entra nel territorio nazionale o ne esce, con importi di denaro contante pari o superiori a 10.000 euro, deve presentare un’apposita Dichiarazione e può presentarla agli uffici doganali sino al momento dell’entrata o dell’uscita dall’Italia. Inoltre, chiunque tramite il servizio postale invia all’estero o riceve dall’estero denaro contante di importo pari o superiore a 10.000 euro, deve presentare la dichiarazione all’atto della spedizione o entro le quarantotto ore successive al ricevimento. La mancata dichiarazione costituisce violazione della normativa valutaria contenuta nel Decreto Legislativo 19 novembre 2008, n. 195 e comporta: il sequestro amministrativo, nel limite del 40%, dell’importo eccedente il valore di 10.000 euro e l’applicazione di una sanzione amministrativa, fino al 40% della stessa somma eccedente, con un minimo di 300 euro.

Comments are closed.