TURISMO. Istat: nel 2008 gli italiani hanno viaggiato di più (+ 9,4%)

Nel 2008 i residenti in Italia hanno effettuato 122 milioni e 938 mila viaggi (con pernottamento) a cui sono corrisposte 706 milioni e 650 mila notti, con una crescita del numero di viaggi del 9,4% e del numero di pernottamenti del+2,5%. Lo rende noto l’Istat precisando che nel corso dell’anno si è rafforzata la tendenza ad effettuare sempre più vacanze brevi già osservata nel triennio 2005-2007, mentre i soggiorni di vacanza lunga (di almeno 4 notti), si sono mantenuti sostanzialmente stabili, così come il relativo numero di pernottamenti.

Considerando sia le vacanze brevi, sia le lunghe, la durata media dei soggiorni di vacanza è diminuita, passando da 6,5 notti del 2007 a 6 notti del 2008. I viaggi per motivi di lavoro, che hanno rappresentato il 13,1% dei viaggi, sono rimasti sostanzialmente stabili, così come il relativo numero di notti. Sono in aumento i viaggi effettuati usufruendo dell’ospitalità di parenti o amici (+25%), soprattutto quelli effettuati in occasione di vacanze brevi (+39,5%). Tra i viaggi per i quali è stata effettuata una prenotazione diretta, è aumentata la quota di quelli effettuati prenotando l’alloggio e/o il trasporto tramite internet (+24,5%), soprattutto tra i viaggi di vacanza (+24,8%). Per quel che riguarda la destinazione, sono aumentati gli spostamenti con destinazioni italiane (+10,4%), che rappresentano l’83,9% dei viaggi complessivi; ciò è dovuto principalmente all’aumento dei viaggi diretti verso l’Italia meridionale (+22,9%), dove sono cresciute sia le vacanze brevi (+43,7%), sia le vacanze lunghe (+20,6%). All’estero, dove si è andati nel 16,1% dei casi, si è registrato un aumento dei viaggi di lavoro (+26,8%) e dei viaggi di vacanza lunga diretti verso i Paesi non appartenenti all’Unione europea.

La maggiore quota di viaggi dell’anno si è concentrata, come sempre, nei mesi estivi, pur se in misura minore rispetto all’anno precedente (38,5% nel 2008, 41% nel 2007). Anche nel 2008 si è osservata una lieve diminuzione dell’incidenza dei viaggi di vacanza effettuati nel periodo estivo e in particolare di quelli di lunga durata (dal 64,2% nel 2007 al 63,2% nel 2008). In estate (luglio-settembre) il 48,2% dei residenti ha effettuato almeno una vacanza, il 41,3% almeno una vacanza lunga, il 14,3% almeno una vacanza breve; la quota di turisti per vacanza lunga, comunque elevata in questo periodo dell’anno, è stata più contenuta rispetto al 2007 (dal 42% nel 2007 al 41,3% nel 2008).

Nel 2008 si è mantenuta stabile la quota dei viaggi realizzati senza provvedere, prima della partenza, a qualche forma di prenotazione dell’alloggio e/o del trasporto (45,1% nel 2007, 46,7% nel 2008).

La preferenza verso le strutture private è stata ancor più marcata di quella osservata nell’ultimo triennio: nel 54,3% dei viaggi si è pernottato in alloggi privati. In termini di pernottamenti, tale prevalenza è ancora più evidente: le strutture di tipo privato accolgono il 60,7% delle notti, a fronte del 39,3% di pernottamenti trascorsi nelle strutture ricettive collettive. Come di consueto, la fruizione degli alloggi privati è più diffusa per le vacanze (59,4%), sia per i soggiorni di 1-3 notti (62,7%) sia per quelli di 4 o più notti (55,7%). L’utilizzo delle strutture ricettive di tipo collettivo prevale, invece, per i viaggi di lavoro (79,2%).

L’83,9% dei viaggi effettuati nel 2008 ha avuto come destinazione una località italiana, mentre il restante 16,1% un paese straniero. Complessivamente, dunque, rispetto al 2007, sono state trascorse più vacanze in Italia, con un incremento del 11,7%, dovuto ad una crescita elevata al Sud (+30%), a fronte di una stabilità per quelle dirette verso il Centro e il Nord d’Italia.

All’estero si è registrato un incremento dei viaggi di lavoro (+26,8%), mentre le vacanze nel loro complesso sono rimaste pressochè stabili, pur in presenza di un incremento delle vacanze dirette verso i paesi extra Europei (+20,1%), dovuto ad un aumento dei viaggi di lunga durata verso tali Paesi (+19,9%).

Comments are closed.