TURISMO. La Toscana si conferma meta preferita dai turisti italiani e stranieri. Dati Agriturist

Quali sono le scelte principali che faranno quest’estate i turisti ospiti degli agriturismi italiani? Ce lo dice Agriturist (Confgricoltura) che ha analizzato il movimento registrato dal suo portale. Per il mese di giugno, Agriturist stima che gli ospiti dell’agriturismo saranno 380 mila per 1,1 milioni di presenze, con un calo del 5% degli italiani e gli stranieri stabili rispetto allo scorso anno. In ritardo le prenotazioni per luglio e agosto che per molte aziende agrituristiche, specie del Mezzogiorno, rappresentano oltre il 50% del fatturato annuale.

Le Regioni più richieste quest’anno dagli italiani sono la Toscana, il Lazio, la Lombardia, la Sicilia e la Liguria. Le provincie più scelte sono Grosseto, Brescia, Siena, Verona e Ancora mentre le zone più richieste sono la costa sud di Grosseto, la costa nord e sud di Livorno, Chianti senese e Verona Lago di Garda.

Prevale, dunque, l’orientamento verso località balneari, mentre diverse risultano le preferenze degli stranieri. Per quanto riguarda le Regioni, gli inglesi andranno soprattutto in Toscana, Sicilia, Lombardia, Liguria e Sardegna; i tedeschi in Toscana, Sicilia, Sardegna, Piemonte e Trentino Alto Adige; i francesi in Toscana, Lombardia, Piemonte, Sicilia e Sardegna. Più marcate le differenze nelle scelte per provincia, con gli inglesi orientati soprattutto verso Siena, Firenze, Brescia, Pisa e Lucca; i tedeschi verso Catania, Siena, Firenze, Oristano e Udine; e i francesi verso Firenze, Grosseto, Oristano, Perugia e Livorno.

Di gran lunga, al primo posto nelle scelte dei turisti ci sono le offerte a basso costo; seguono le passeggiate a cavallo, la piscina, il campeggio, l’accoglienza dei disabili e i ristoranti per celiaci.

Comments are closed.