TURISMO. Lunedì Confconsumatori in aeroporto a Parma per i diritti dei passeggeri

Confconsumatori viaggia con i passeggeri e trascorre una giornata all’aeroporto di Parma. Perché "l’informazione è la prima tutela del consumatore", afferma l’associazione, che sarà a disposizione dei viaggiatori e distribuirà gratuitamente nello scalo l’ultima guida sui diritti del passeggero e del turista. Perché in viaggio, per lavoro o per vacanza, conoscere i propri diritti serve a tutelarsi.

Un volo cancellato o in ritardo, una coincidenza persa, un bagaglio smarrito: quanti dei passeggeri in viaggio sanno come comportarsi davanti a questo tipo di evenienze? È la domanda da cui parte Confconsumatori Parma che, nell’ambito del progetto "Guarda che ti riguarda!" finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha deciso di trascorrere una giornata, lunedì 3 ottobre prossimo, nell’aeroporto di Parma insieme ai passeggeri, ai quali i volontari dell’associazione consegneranno gratuitamente la guida sui servizi turistici e sui diritti del passeggero realizzata ad agosto. L’associazione ha già ricevuto, in tutta Italia, quasi 3 mila richieste di assistenza a fronte di disservizi.

"La prima tutela del consumatore è l’informazione – spiega il presidente Mara Colla- è necessario che chi si sposta per lavoro o per piacere si metta nelle condizioni di sapere come "reagire" alle sorprese sgradevoli. In questo modo non solo si è più protetti, ma si innescare nel mercato meccanismi e comportamenti virtuosi che portano a prevenire efficacemente i problemi, purtroppo ancora frequenti, nel settore". Informazioni e consulenze sui servizi turistici possono essere chiesti al numero 0521/230134 oppure scrivendo all’email turismo@guardachetiriguarda.it.

Comments are closed.