TURISMO. Milano, vacanze d’agosto: aumentano i turisti “fai da te”

Con l’agosto ormai alle porte, per 230 mila milanesi stanno per iniziare le vacanze organizzate con un viaggio prenotato in agenzia. Ma a causa della crisi economica che erode il bilancio delle famiglie meneghine, molti milanesi potranno permettersi solo pochi giorni di vacanza: rispetto agli anni scorsi, è in aumento infatti il numero di aspiranti vacanzieri costretti ad "arrangiarsi" per riuscire a conquistare qualche giorno di meritato riposo.

Secondo un’indagine della Camera di Commercio condotta su circa 30 agenzie viaggi milanesi nel periodo maggio-luglio 2009, è in crescita la quota di chi è costretto a risparmiare anche solo rispetto allo scorso anno. Insomma, i milanesi preferiscono il ‘fai da te’ che provoca un netto calo delle prenotazioni: quest’anno il 12% dei vecchi clienti (pari a 30mila persone circa), non busserà infatti alle porte della solita agenzia.

E anche i chi riesce a prenotare l’agognata vacanza in agenzia, taglia comunque le spese, per un risparmio complessivo che ammonterebbe a circa 45 milioni di euro.

Ma quali sono le mete più gettonate per chi si appresta a partire per le vacanze agostane? Più di uno su due sceglie il mare (59%), mentre uno su tre privilegia le vacanze culturali da trascorrere nelle città d’arte (34,5%). Inoltre, mentre un terzo delle partenze beneficerà soprattutto le località italiane, all’estero vanno bene, oltre alle principali capitali europee, il mar Mediterraneo (Tunisia, Spagna, Grecia e Croazia) e il mar Rosso.

Ma in questo primo vero weekend di massicce partenze, le associazioni di categoria delle agenzie di viaggio non sembrano concordare sulla maggior economicità del ricorso ai viaggi ‘fai da te’.

"Nell’organizzare un viaggio non è detto che questa scelta rappresenti necessariamente una fonte di risparmio – osserva Luigi Maderna, presidente di Fiavet Lombardia, l’associazione delle agenzie di viaggio aderente all’Unione del Commercio di Milano -. Rivolgendosi alle agenzie si hanno oltretutto le garanzie e le coperture assicurative indispensabili per vivere con tranquillità il proprio viaggio e soggiorno".

In caso di liti sulla vacanza "andata male", è disponibile il servizio di conciliazione rivolto alle imprese e ai consumatori e gestito dalla Camera Arbitrale di Milano, azienda speciale della Camera di commercio di Milano.

"E’ uno strumento a disposizione del turista e del tour operator per definire le incomprensioni derivanti da una vacanza che ha dato qualche problema. Lo scopo è quello di risolvere, in modo amichevole e attraverso un accordo che soddisfi le parti, le controversie fra consumatori e operatori turistici (tour operator e agenzie di viaggi)", spiegano dalla Camera di Commercio, ricordando che il servizio di conciliazione è anche online: RisolviOnline permette infatti di risolvere le controversie comodamente da casa ed è sufficiente un pc e una connessione internet.

RisolviOnline è gratuito sino al 30 settembre 2009 e per avere maggiori informazioni basta una telefonata allo 02/8055588 (fax 02/8515.4577), o una e-mail a: servizio.conciliazione@mi.camcom.it.

di Flora Cappelluti

 

 

 

Comments are closed.