TURISMO. On line PagineGialle Prenota

Gli oltre nove milioni di italiani che già navigano sulla rete per organizzare le proprie vacanze e tutti colori che usano Internet o che hanno intenzione di farlo, da oggi godono di uno strumento in più: Seat Pagine Gialle e Federalberghi-Confturismo hanno presentato, infatti, "PagineGialle Prenota", un servizio online per selezionare tutte le tipologie di strutture ricettive, verificarne la disponibilità nel periodo interessato, localizzarle sulle masse e prenotarle in tempo reale via Internet. Basta connettersi ai siti di Seat (www.prenota.paginegialle.it, www.paginebianche.it, www.pagine.it, www.visual.paginegialle.it, www.tuttocitta.it) per poter accedere e consultare il database completo e aggiornato sulla ricettività turistica.

La presentazione del nuovo servizio è stata anche l’occasione per presentare un’indagine condotta da Seat Pagine Gialle e Federalberghi sull’utilizzo del web per la prenotazione delle vacanze. Secondo l’indagine, condotta su un campione di 1.440 intervistati che sono stati in vacanza almeno una volta negli ultimi 12 mesi, le esigenze degli italiani nella ricerca delle informazioni su internet sono differenti: il 61% cerca le caratteristiche generali delle destinazioni, il 57% si indirizza verso siti di specifiche strutture ricettive, poco più della metà è interessato ai prezzi, il 32% raccoglie informazioni e successivamente prenota, infine il 14% accede alla rete con la precisa intenzione di effettuare la prenotazione.

Per quello che riguarda la tipologia dei siti visitati, la scelta si divide tra quelli delle istituzioni, degli Enti Locali e delle associazioni di categoria (49%) e quelli delle singole strutture (39%); seguono compagnie aeree (33%), agenzie di viaggio (30%) e tour operator (26%). Nello shopping elettronico gli italiani prediligono acquisti per i trasporti (36%) e i soggiorni (32%), seguono i pacchetti soggiorno e trasporti (25%); la carta di credito, per più della metà degli intervistati (56%), è risultata la modalità preferita di pagamento, utilizzata per il 70% dei casi da parte dei giovani. Riguardo i siti ed ai portali visitati dal campione intervistato, hanno la meglio quelli delle specifiche strutture ricettive (48% con un picco del 52% nella fascia di età compresa tra i 55 e i 64 anni), delle compagnie aeree (45% con una punta del 52% fra giovani dei 25 ai 34 anni di età), seguiti dai portali delle agenzie di viaggio on-line (33%). L’idea di un portale come quello presentato oggi, sembra piacere agli italiani: l’interesse viene manifestato dal 61% degli intervistati e il valore balza al 90% con riferimento agli acquirenti on line di viaggi e vacanza. Maggiore interesse si registra tra coloro che hanno un più elevato livello di istruzione e tra gli intervistati più giovani.

Comments are closed.