TURISMO. Pacchetti turistici: 2009 al negativo, resistono le crociere

Nel 2009 è calata la vendita dei pacchetti turistici: tra gennaio e agosto le prenotazioni sono state il 17% in meno rispetto allo stesso periodo del 2008 e si è registrato un calo del 14% del numero di passeggeri che sono partiti. Il dato migliore risulta essere quello del mese di agosto, che è comunque in flessione: -4% di passeggeri partiti e -14% di prenotazioni di pacchetti turistici.

E’ questa la fotografia scattata da GfK Retail and Technology italia, azienda leader nelle ricerche di mercato ed illustrata in occasione del convegno di apertura di No Frills, la fiera del turismo professionale che apre oggi i battenti a Bergamo.

Ma il mercato dei pacchetti turistici, nel 2009, non è stato tutto caratterizzato dal segno negativo. Ci sono, infatti, alcuni prodotti che hanno resistito alla crisi: le Crociere e le partenze per il mare italiano registrano infatti segno positivo.

Le destinazioni prescelte dagli italiani diminuiscono sia in passeggeri sia in fatturato (periodo di rilevazione settembre 2008 – agosto 2009). In particolare diminuiscono i viaggi brevi come i weekend per le destinazioni a breve raggio. Aumentano i viaggi di lunghezza superiore ad una settimana, diminuiscono i passeggeri (-18%), aumenta il prezzo medio dei pacchetti (+ 1%), ma diminuisce il fatturato complessivo attestandosi a -17% rispetto allo stesso periodo del 2008. Le destinazioni a lungo raggio perdono l’11% di fatturato, segnando -12% di passeggeri, il prezzo medio al contrario aumenta (+2%).

 

 

Comments are closed.