TURISMO. Pasqua, Federconsumatori: le alternative per risparmiare

Quest’anno gli italiani che partiranno in occasione delle festività pasquali saranno il 15% in meno rispetto all’anno scorso. Emerge dai dati raccolti dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori che, infatti, stima un vero e proprio crollo delle partenze. Secondo l’Osservatorio, molti, infatti, preferiranno trascorrere delle giornate all’aria aperta, ma senza allontanarsi molto da casa. Chi farà il classico pic-nic fuoriporta, chi si dedicherà all’arte visitando mostre e musei, i più sportivi organizzeranno passeggiate in bicicletta. Gran parte delle famiglie cercherà soluzioni alternative, con parenti ed amici, a seconda del proprio budget.

Per venire incontro alle esigenze ed alle difficoltà di quei pochi viaggiatori che non vogliono rinunciare a partire, in questi ultimi tempi, il mercato del turismo ha ideato diverse tipologie di viaggio e di soggiorno improntate particolarmente sul risparmio e sulla riduzione della durata della vacanza (da 2- 4 gg.).
Eccone alcuni esempi:

1- Week-end in fattoria – agriturismo alla scoperta della natura.
Soluzione interessante in particolare per i più giovani e per le famiglie con bambini, che vogliono riscoprire il contatto con la natura e con gli animali in libertà.
È possibile cimentarsi nelle attività più disparate, dal mungere le mucche al raccogliere le uova o semplicemente di fare delle passeggiate nei boschi, anche a cavallo.
Ma quanto costa? I prezzi indicativi sono i seguenti:
da 35 a 51 euro per mezza pensione al giorno.
da 239 a 338 euro per mezza pensione a settimana.
Bisogna considerare che il costo di un week – end in un qualsiasi hotel, sicuramente con maggiori confort, va da 80 a 120 euro per mezza pensione al giorno o da 500 a 840 euro per mezza pensione a settimana.

2- Last Second.
Sono Viaggi Ultimo Secondo per chi è sempre pronto a partire e vuol risparmiare il massimo.
Si tratta di preparare una valigia, stabilendo se si vuole trascorrere la vacanza "al freddo" o "al caldo". La destinazione si stabilisce al momento dell’arrivo in aeroporto. Prezzo del viaggio scontatissimo ma grande disponibilità all’avventura.
Ma quanto costa? I prezzi indicativi sono i seguenti:
Esempio: meta Egitto (Sharm el Sheik) una settimana volo+ hotel+ AI ( All Inclusive) varia :
Da 425 a 559 euro a settimana, con un risparmio anche del 50% sul prezzo di listino.

3- Scambio casa.
Novità che sta prendendo sempre più piede è lo scambio d’uso del proprio appartamento con quello di una famiglia nella località che desiderate visitare. Si tratta di una modalità innovativa di viaggio, che consente anche un maggiore contatto con le abitudini e la cultura del luogo.
Questa nuova moda permette di risparmiare i costi del soggiorno e, approfittando delle offerte di viaggio, ci si può concedere una vacanza a cifre veramente abbordabili.

Leggi anche le altre rilevazioni dell’Osservatorio Federconsumatori

 

Comments are closed.