TURISMO. Pasqua, vacanze last minute: il vademecum del Codacons

La Pasqua è ormai arrivata. Per chi decide di partire all’ultimo minuto per una vacanza di qualche giorno non resta che affidarsi all’ultima moda: vacanze last minute e last second. Un’occasione buona per risparmiare senza però avere la pretesa che tutto vada esattamente come avevamo immaginato e sognato. Per consigliare e a tutelare i cittadini arrivano i consigli del Codacons,che riportiamo di seguito:

  • Attenti ai falsi last minute. Spesso ci sono offerte che nulla hanno a che vedere con questa formula. Verificate che il viaggio o il soggiorno proposto sia inserito nel catalogo e che ci sia davvero uno sconto rispetto al prezzo pieno.
  • Maggiore attenzione. Il fatto di partire all’ultimo momento non vuol dire che si debbano trascurare le solite cautele. Anzi quando si sceglie in fretta bisogna avere ancora più attenzione. Controllate con scrupolo tutto quanto e, soprattutto, non firmate nessun modulo in bianco.
  • Penale. Per i last minute le penali, in caso di rinuncia, sono altissime e va solitamente versata subito l’intera quota. Siete, quindi, certi di voler partire?
  • Assicurazione. Tutelatevi con una polizza contro il rischio di annullamento. Verificate, però, se nel pacchetto turistico non sia già compresa una polizza che copre da questo rischio.
  • Diritti. Chi viaggia con la formula last minute o last second ha gli stessi identici diritti legali degli altri. Lo sconto non obbliga il consumatore a sopportare disagi e disservizi. Se riscontrate inadempienze potete sempre richiedere il risarcimento dei danni subiti inviando all’organizzatore del viaggio o al venditore una raccomandata a.r. entro e non oltre 10 giorni lavorativi dal rientro. Tra le inadempienze si ricorda che se una parte essenziale dei servizi previsti dal contratto non è effettuata, il rappresentante locale o l’accompagnatore hanno l’obbligo di predisporre adeguate soluzioni alternative per la prosecuzione del viaggio, non comportanti oneri di qualsiasi tipo a carico del consumatore, oppure devono rimborsare quest’ultimo nei limiti della differenza tra le prestazioni originariamente previste e quelle effettuate, salvo il risarcimento del danno. Se non è possibile alcuna soluzione alternativa o il turista non l’accetta per un giustificato motivo, l’organizzatore gli deve mettere a disposizione un mezzo di trasporto per il ritorno al luogo di partenza o ad altro luogo convenuto, e gli deve restituire la differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato. Se alcune di queste cose non si verificano il turista, quindi, ha diritto di presentare un reclamo ed ottenere un rimborso.
  • Rivolgetevi ad agenzie di fiducia e a last minute di tour operator conosciuti: il rischio di fregature sarà più basso.
  • Esaminate il contratto con attenzione, in particolare controllate le clausole scritte con caratteri molto piccoli, che, di solito, limitano i diritti del cliente. Verificate se sono indicati chiaramente il nome e la sede del venditore per avere un riferimento preciso in caso di controversie. Controllate se sono riportati i punti che ritenete essenziali per la vostra vacanza: durata, date, voli, nome dell’hotel, tipo di pensione (pensione completa, mezza pensione….).
  • Costo. Verificate se nell’importo da pagare è indicato tutto, o se si sono "dimenticati" di inserire tasse aeroportuali, trasferimenti dall’aeroporto all’hotel, pasti, bevande, posteggio, visti d’ingresso….
  • Passaporto. Informatevi di tutti i documenti necessari per il viaggio e verificate che ci sia il tempo per procurarseli.
  • Internet. Oggi si può prenotare la propria vacanza via internet. Si fa prima, ma occorre molta più cautela. Ecco perché per il momento ne sconsigliamo l’uso. Se proprio volete farlo allora ponetevi delle domande. E’ un sito sicuro per i pagamenti? Come avviene la consegna dei biglietti? Si tratta di un falsa agenzia o esiste davvero e ha un indirizzo a cui poter scrivere o recarsi di persona? Conservate, infine, una stampa dell’offerta scaricata e delle email inviate e ricevute.

Comments are closed.