TURISMO. Ponte 2 giugno, UNC: “Attenti ai trabocchetti”

Domani, 2 giugno, si celebra la festa della Repubblica italiana. Qualcuno, ma non saranno in tanti, approfitterà del weekend lungo. Secondo Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), "sarà una prima prova in vista dell’estate che conferma, anche a causa della crisi, il moltiplicarsi di offerte a prezzi stracciati per le quali è, comunque, necessario fare attenzione".

"Per evitare di cadere nella trappola degli immancabili ‘viaggi-miraggi’ è buona abitudine documentarsi prima di partire – ricorda l’avvocato Dona – verificando presso l’Assessorato al turismo della Regione che l’agenzia o il tour operator prescelti, in caso di ‘vacanza tutto compreso’, risultino iscritti negli elenchi regionali. Attenzione poi a tutto ciò che si firma e all’eventuale previsione di costi supplementari: in ogni caso si consiglia di conservare una copia del contratto, del catalogo e di tutti gli altri materiali forniti dall’agenzia".

"Se si compra online, ricordarsi di stampare le pagine del sito ed in particolare i vouchers; in caso si acquisti un’assicurazione, verificare franchigie o spese non rimborsabili. Infine, nel caso si parta per un paese straniero, è sempre buona norma informarsi sugli adempimenti burocratici e sanitari necessari e, a seconda della destinazione, consultare anche il sito della Farnesina www.viaggiaresicuri.it".

"Quando si arriva nella località prescelta, in caso di difformità o disservizi – prosegue Dona – i disagi vanno documentati tramite fotografie e filmati sul posto che saranno fondamentali per ottenere un risarcimento; il reclamo va formalizzato entro 10 giorni lavorativi dal rientro, con richiesta di rimborso a mezzo lettera raccomandata a.r. da indirizzare all’agenzia di viaggi, al tour operator e per conoscenza allUNC (turismo@consumatori.it )". Per ulteriori informazioni consultare l’apposito sportello ‘vacanza rovinata’ presente sul sito dell’Associazione.

Comments are closed.