TURISMO. Pro.b.e.r. presente al “Meeting 2006” di Legambiente

Si intensifica la collaborazione tra Pro.B.E.R. (Associazione del Produttori Biologici e Biodinamici dell’Emilia Romagna) e Legambiente sul fronte del turismo responsabile e sostenibile, dopo il recente accordo siglato tra i due partner per la diffusione delle metodologie biologiche nelle coltivazioni, nella produzione di alimenti e nella gestione del verde "non agricolo".
La conferma viene anche dalla partecipazione di Paolo Carnemolla, presidente di ProB.E.R. e di Federbio (la Federazione italiana dell’agricoltura biologica e biodinamica), al "Meeting 2006" di Legambiente Turismo, in programma mercoledì 13 dicembre a Riccione (Hotel Abner’s – Sala convegni – Lungomare della Repubblica, 7 – ore 10,00).

L’appuntamento – organizzato da Legambiente Turismo in collaborazione con l’Assessorato al Turismo della Provincia di Rimini – prevede un convegno seguito dall’assemblea nazionale dell’organizzazione riservata agli aderenti a Legambiente Turismo 2006.
Il convegno del mattino si occuperà di "Come migliorare la qualità della strutture ricettive e delle destinazioni turistiche" e vede la partecipazione in apertura di Luigi Rambelli, presidente di Legambiente Turismo, e Jacopo Fo, noto attore spesso protagonista di iniziative in difesa dell’ambiente. Il tema sarà discusso, tra gli altri, da Marco Giovannini, presidente dell’Associazione Albergatori di Riccione, Enrico Paolini, coordinatore per il Turismo della Conferenza delle Regioni, Paolo Carnemolla, presidente Pro.B.E.R., Stefano Amaducci di Hera Holding e Cesarino Romani, Assessore all’Ambiente-Sviluppo Sostenibile e Agenda 21 della Provincia di Rimini.

"Il rapporto con il territorio ed i prodotti biologici della nostra regione, leader in Italia ed in Europa in questo settore, è uno degli elementi su cui lavorare per qualificare ulteriormente l’offerta turistica dell’Emilia Romagna. Un sostegno importante a questo tipo di progetti verrà sicuramente dal nuovo Piano regionale di sviluppo rurale 2007-2013 che l’Assemblea regionale dovrà approvare per inizio 2007" ha dichiarato Paolo Carnemolla.
La successiva assemblea nazionale di Legambiente Turismo farà il bilancio di "esperienze, risultati, problemi e prospettive di un’iniziativa che cresce".

Legambiente Turismo, attiva come ecolabel dal 1997, ha raggiunto un ruolo guida nel comparto del turismo sostenibile, dettando, con la propria esperienza e le proprie idee, le nuove linee di questo settore in Italia ed in Europa (nell’ambito del VISIT, Iniziativa Volontaria di Turismo Sostenibile, e con la partecipazione al progetto Life Sutour per la diffusione delle buone pratiche di turismo sostenibile).
I diversi attori ad essa collegati (istituzioni, enti, associazioni partner di ogni singolo progetto) contribuiscono a diffondere il concetto di sostenibilità nelle varie realtà, calandosi in quelle diversità e specificità che sono la ricchezza del nostro paese.

Comments are closed.