TURISMO. Riva del Garda, Legambiente: “La Conferenza Nazionale dimentica l’ambiente”

"La Conferenza Nazionale del Turismo dimentica l’ambiente": è quanto denuncia Legambiente in occasione del meeting in corso a Riva del Garda. "Contrariamente a quello che accade per gli eventi organizzati dalla Commissione Europea e dal Parlamento Europeo – sottolinea Sebastiano Venneri, vice presidente di Legambiente – nel nostro paese da qualche tempo, le organizzazioni ambientaliste non vengono più invitate a partecipare né ai gruppi di lavoro, né alle Conferenze sul turismo".

L’etichetta ecologica per le imprese promossa da Legambiente, ricorda l’associazione, riunisce 330 aziende ed è presenta in 16 regioni italiane: si tratta della "prima ecolabel italiana nel settore turistico e ricettivo e la seconda in Europa".

"Ambiente e qualità territoriale sono le prime risorse per il turismo nel nostro Paese, e la nostra competitività passa attraverso la loro tutela. Abbiamo pertanto inviato un contributo scritto – continua Venneri – per segnalare la presenza di Legambiente Turismo e far conoscere idee, obiettivi e lavoro svolto". Per l’associazione "è necessario passare dal turismo sostenibile alla sostenibilità del turismo".

Comments are closed.