TURISMO. SolidalTour: con il deprezzamento del dollaro le vacanze solidali costano meno

Effetto dollaro sulle vacanze solidali: il deprezzamento della moneta americana fa scendere le tariffe delle vacanze. E così, mentre i pacchetti vacanza tradizionali arrotondano i prezzi verso l’alto e il caro-greggio fa venire i brividi agli italiani, le vacanze solidali costano meno. È quanto affermano i responsabili di SolidalTour, il portale per il viaggiatore fai da te dedicato al turismo responsabile e sostenibile.

"Negli ultimi due mesi siamo stati costretti più volte ad abbassare i prezzi dei soggiorni nelle comunità solidali che proponiamo": è quanto commenta la direttrice responsabile del portale Ivanilde Carvalho, che spiega come le cause siano da ricercare nel valore della moneta americana. "Il deprezzamento del dollaro contro l’euro ha fatto scendere del 15% le tariffe di molte mete. In Perù, in particolare, il prezzo è sceso del 17%". Il portale evita di proporre pacchetti completi e partenze legate all’adesione di un gruppo. "Il viaggiatore interessato a contribuire a un progetto di sviluppo locale – spiega Francesca Ferrari, Coordinatrice Centrale di SolidalTour – può includere nel suo viaggio personale una sistemazione di alcuni giorni all’interno della struttura ricettiva di una comunità locale o un itinerario, che non supera mai la settimana, gestito dalla stessa". Le proposte di viaggio hanno dunque un obiettivo in più: promuovere forme di sviluppo economico sostenibile, tanto che nella selezione delle mete vengono presi in considerazione solo itinerari e strutture gestiti da comunità locali o legati a progetti sociali.

Comments are closed.