TURISMO. Sportello SOS Turista: nello scorso anno oltre 5600 “salvataggi”

Oltre 1700 contatti che corrispondono a 5600 persone che hanno avuto problemi in vacanza e per questo si sono rivolti nel 2006 allo Sportello SOS Turista. Questo è in sintesi il bilancio del decimo anno di attività dello Sportello di Federconsumatori, Adiconsum e Movimento Consumatori. Variegata anche quest’anno la tipologia di lamentele: al primo posto i pacchetti tutto compreso (41,47%), al secondo il trasporto aereo (19,85%) e al terzo gli alberghi (12,80%). Sono 203 le pratiche istruite dallo Sportello di cui 165 in via di definizione (24, invece, sono quelle archiviate con esito positivo) mentre 1555 sono le consulenza (telefono o mail) che gli operatori hanno gestito fino al 31 dicembre 2006.

L’obiettivo dello Sportello – spiega Mauro Zanini, Federconsumatori – è quello di sviluppare e migliorare la qualità dell’offerta turista dando, da un lato quante più informazioni possibili ai consumatori e dall’altro coinvolgendo gli operatori turistici. In questo contesto si ascrivono – continua Zanini – tre importanti convenzioni: quella con ACTItalia (una delle maggiori federazioni di camper club in Italia), con la Cooperativa Bagnini di Cervia e con APT Servizi della Regione Emilia Romagna. Il passo successivo sulla via del miglioramento degli standard qualitativi – aggiunge Zanini – sarebbe senza dubbio la diffusione, in ogni Regione, della Carta di Tutela del Turista prevista, tra l’altro, nella Legge Quadro del 2001.

Ritornando al bilancio dell’attività dello Sportello e in particolar modo soffermandoci sull’afflusso degli utenti emerge una novità – spiega il responsabile dello Sportello, Simone Scagliarini: luglio (1357)è il mese in cui si sono registrati più contatti seguito da agosto (1026) e settembre (606). Tuttavia – precisa Scagliarini – non siamo mai disoccupati in quanto anche a novembre, mes tradizionalmente più tranquillo, 178 consumatori ci hanno segnalato un disservizio. Per quanto riguarda, infine, la provenienza geografica delle lamentele i dati registrano la dimensione nazionale del servizio (88%) anche se non si può trascurare il 3% di turisti stranieri in entrata (incoming) che si è rivolta allo Sportello.

 

Comments are closed.