TURISMO. Torino premia 88 alberghi con il marchio di qualità Yes!

Giunge alla sesta edizione il progetto Yes! Torino quality for travellers, voluto da Camera di commercio di Torino e Provincia di Torino per attribuire un marchio di qualità alle migliori strutture alberghiere di Torino e provincia. Sono 88 gli hotel Yes! 2009, che hanno superato le rigorose verifiche effettuate dai "Mystery Clients", ospiti in incognito che soggiornano presso la struttura valutando oltre 500 requisiti di tipo strutturale, ambientale e soprattutto di servizio alla clientela.

Il marchio Yes! non dipende, infatti, dal numero di stelle, ma dalla rispondenza, in base alla propria categoria, ad una serie di parametri oggettivi, quali cortesia, pulizia, accessibilità, promozione del territorio e degli eventi culturali.

"Yes! non è uno strumento per ‘promuovere’ o ‘bocciare’ gli alberghi torinesi, ma per accompagnarli in un costante processo di miglioramento, attraverso l’analisi accurata del servizio reso, l’individuazione dei punti di forza e di debolezza, la formazione specifica. La nostra selezione è particolarmente severa, ma se il numero dei premiati è in leggero calo, cresce invece il numero di alberghi aderenti, che hanno compreso la filosofia del progetto. – ha ricordato Alessandro Barberis, Presidente della Camera di commercio di Torino – Un segno importante della maturità di un settore che non perde lo slancio verso il miglioramento continuo, anche in vista dei prossimi eventi internazionali, come Torino 2011".

Sono 88 gli alberghi Yes! 2009, rispetto ai 90 della precedente edizione. Crescono invece i partecipanti totali, da 103 a 107. Rispetto al 2008, 12 sono le new entry qualificate e 14 le fuoriuscite, dovute principalmente a problematiche di natura interna (cambi di proprietà, riorganizzazioni, ecc.). Tra gli 88 alberghi qualificati, la maggior parte sono 3 stelle (51) e 4 stelle (29).

Il 71% si colloca a Torino o nell’area metropolitana, il 18% nelle Valli di Susa e del Pinerolese, il restante 11% nel Canavese e nelle Valli di Lanzo. Il 41% si colloca a Torino città. Il 61% dei qualificati ha ottenuto il marchio immediatamente, il restante a seguito di un piano di miglioramento. In generale gli alberghi Yes! ottengono ottimi punteggi nella pulizia e nell’offerta breakfast e migliorano nella promozione del territorio e nell’accessibilità. Da perfezionare invece l’attività di prenotazione e la gestione reclami. Sorprendono infine alcune performance eccellenti, realizzate da alberghi di una o due stelle, che suppliscono ad alcune carenze strutturali con un’accoglienza di qualità che coniuga la genuina gestione famigliare con la più elevata professionalità.

Come si ottiene il marchio
Anche quest’anno il percorso per ottenere il marchio di qualità ha compreso analisi della struttura, questionari di autovalutazione, partecipazione a corsi di formazione e soprattutto la visita e la consulenza di AICQ e dei Mystery Clients, con gli eventuali interventi correttivi. Il marchio ha validità un anno e sarà sottoposto nuovamente a verifica nella prossima edizione. Per il quarto anno consecutivo, infine, alle strutture Yes! 2008 viene riconosciuto in abbinamento anche il marchio di qualità Isnart – Istituto Nazionale per le Ricerche Turistiche di Unioncamere.

La formazione
Sono stati 107 gli alberghi che hanno aderito ai programmi di formazione proposti da Yes!, il 20,7% di tutte le strutture presenti sul territorio. Molto apprezzati dagli operatori i corsi propedeutici alla partecipazione al progetto, che hanno riguardato soprattutto temi legati agli aspetti relazionali e comportamentali, utili sia nella gestione del cliente, sia nei rapporti tra colleghi. Molto apprezzata inoltre l’attività di affiancamento e monitoraggio, gradita soprattutto dalle strutture medio-piccole, non inserite in catene e poco abituate a questo tipo approccio.

 

 

Comments are closed.