TURISMO. Tutela dei viaggiatori, Fiavet Lazio contesta Adiconsum

"Condividiamo pienamente le motivazioni che spingono Adiconsum a stilare un decalogo di consigli per i Consumatori. Tuttavia non possiamo tollerare lo spirito di diffidenza e pregiudizio che spinge addirittura a consigliare il Consumatore a "portare con sé, al momento della presentazione e dell’acquisto del pacchetto turistico, una persona di fiducia, anche per un’eventuale testimonianza, da utilizzare in caso di non corrispondenza tra quanto dichiarato e quanto invece patito". Così il Presidente della Fiavet Lazio, Andrea Costanzo, commenta il decalogo diffuso nei giorni scorsi da Adiconsum nel quale si forniscono consigli ad tenere presente nel momento in cui si acquista un pacchetto vacanze onde evitare spiacevoli sorprese.

"Apparendo oltremodo chiara che l’unica applicazione possibile per tale consiglio sia quella di acquistare recandosi presso un’Agenzia di viaggi e non on line, non comprendiamo perché questo non venga consigliato chiaramente, favorendo così le imprese affidabili, con personale qualificato e formato, provviste di regolare licenza e rispettose delle regole e delle leggi. Il contratto di viaggio, stipulato in agenzia, qualora stilato a norma di legge e riportante le caratteristiche complete del prodotto venduto, é di per se fondamento di tutela nell’acquisto. Il consiglio, invece, di portarsi testimoni, pone il rapporto su di un piano di pregiudizio e sfiducia non corretto e non idoneo all’impostazione di una serena negoziazione tra consumatore e consulente di viaggi" conclude Costanzo.

Comments are closed.