TURISMO. Uragano Dean, la Farnesina consiglia

L’Unità di Crisi del Ministero degli esteri continuain questi giorni a monitorare l’andamento dell’uragano Dean, che sta interessando la zona delle Antille e del Golfo del Messico. Secondo le previsioni, l’uragano Dean dovrebbe raggiungere la penisola dello Yucatan questa notte, ma dovrebbe toccare solo marginalmente la propaggine meridionale dell’area di Cancun, dalla quale non è stata ancora organizzata alcuna evacuazione di turisti, ma il cui aeroporto è, per ora, ancora aperto.

La Farnesina raccomanda i connazionali che, nonostante le indicazioni del sito Viaggiaresicuri, hanno voluto in ogni caso recarsi nelle aree potenzialmente interessate da uragani, di contattare le compagnie aeree o i tour operator per acquisire informazioni aggiornate e di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dalle Autorità locali, attendendo il passaggio dell’uragano in strutture adeguate, per evitare di trovarsi nelle zone più a rischio.

L’Unità di Crisi del Ministero è in contatto con i Tour Operatorper gli aspetti di loro competenza e con la rete diplomatico-consolare sul posto, per far fronte a eventuali effettive gravi emergenze. I Tour Operator hanno assicurato alla Farnesina che si adopereranno per alleviare gli inevitabili disagi comportati dal passaggio dell’ uragano. Nessun particolare allarme, invece, per quanto concerne Santo Domingo.

Anche secondo l’ Astoi, Associazione dei tour operator italiani, il problema uragano è del tutto superato per questo Paese, dove gli italiani in vacanza sono circa un migliaio, e anche la Repubblica Dominicana è praticamente indenne dall’uragano Dean e non corrono nessun rischio i circa 20 mila italiani in vacanza nello Yucatan. Situazione buona anche per la Giamaica, dove l’uragano è passato la scorsa notte.

Oltre al sito www.viaggiaresicuri.it, per maggiori informazioni è attivo anche il call center dell’ Aci al numero 06.491115.

Comments are closed.