TUTELA CONSUMATORI. Acqua nella benzina, consumatore risarcito dalla Q8

Rimane in panne con la propria auto e scopre la presenza di acqua nel serbatoio. E’ quanto è accaduto ad uno sfortunato cittadino romano dopo aver fatto il pieno di benzina a un distributore Q8. Il consumatore ha però ottenuto un risarcimento di oltre 1.300 euro di risarcimento dalla Kuwait Petroleum dopo essersi rivolto al Movimento Difesa del Cittadino (MDC).

"Non si tratta purtroppo di un caso isolato – commenta di Fabiana Peruzzi, legale del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) – Abbiamo ricevuto segnalazioni da altri cittadini che sono stati danneggiati dopo un rifornimento di carburante mescolato ad acqua. Ricordiamo a tutti i consumatori vittime allo stesso modo di richiedere la ricevuta dell’avvenuto rifornimento ovvero conservare lo scontrino Bancomat o carta di credito in caso di pagamento non in contanti. Invitiamo infine i cittadini a rivolgersi alle associazioni dei consumatori per la richiesta di rimborso".

"E’ inoltre importante – aggiunge Peruzzi – conservare la ricevuta della riparazione effettuata sull’automobile. Il rimborso è previsto, infatti, non solo per la somma relativa al rifornimento ma anche per i danni subiti dal veicolo".

Comments are closed.