TUTELA CONSUMATORI. Affari tuoi, UNC “ospite non gradito”

L’Unione Nazionale Consumatori non partecipa quest’anno alla nuova edizione del programma tv "Affari Tuoi". Ne da notizia il segretario generale dell’Associazione, Massimiliano Dona che ha partecipato alla trasmissione in qualità di garante della regolarità del gioco sin dalla prima edizione. "La Rai mi aveva chiesto di controllare, ma temo di aver esagerato!", ha commentato Dona che lo scorso aprile aveva informato la Procura della Repubblica di alcune anomalie riscontrate durante la sua partecipazione al Programma. Dalla sua segnalazione ha preso poi le mosse un’indagine della stessa Procura.

In una lettera il capostruttura di Raiuno, Michele Bovi, spiega che "la mancata convocazione è giustificata unicamente dall’esigenza di garantire un fisiologico e necessario turn-over" tra le numerose associazioni di consumatori". "Una decisione prevedibile – dichiara Massimiliano Dona, presente in trasmissione sin dalla prima edizione condotta da Paolo Bonolis – ma sostenuta da una motivazione maldestra, visto che il presunto turn-over riguarda una sola associazione, e proprio quella che ha denunciato alla magistratura le irregolarità realizzate nell’edizione 2008-2009". "La Rai poteva ringraziarci per aver interrotto una possibile truffa ai suoi danni, costata milioni di euro ai cittadini che pagano il canone – aggiunge Dona – e, in tal caso, avrebbe ben interpretato il ruolo di parte lesa che noi le abbiamo sempre attribuito".

"L’esclusione dell’Unione Nazionale Consumatori-conclude Dona- dimostra invece che alla Rai preferiscono privarsi di osservatori forse troppo attenti alla corretta gestione del denaro pubblico. Ne prendiamo atto".

Comments are closed.