TUTELA CONSUMATORI. Aiazzone, Fiditalia “congela” le rate per chi non ha ricevuto la merce

Si è svolto ieri all’Assofin l’incontro tra Fiditalia e i rappresentanti di alcune associazioni dei consumatori, tra cui l’Adoc di Torino. Erano presenti anche Findomestic e la stessa Assofin. A margine della riunione è emersa la volontà di Fiditalia di "congelare" le rate per i clienti che non abbiano ricevuto alcuna merce dal mobilificio. "La proposta di Fiditalia — spiega Adoc – rappresenta un passo in avanti nella definizione di una situazione molto grave che coinvolge oltre 13mila clienti". L’Associazione fa sapere di aver apprezzato la volontà di congelare i pagamenti, ma si augura che questa soluzione possa essere adottata anche per i clienti che hanno ricevuto parzialmente la merce regolarmente acquistata.

La proposta di Fiditalia prevede la disamina da parte dell’azienda di ciascun caso previo l’invio di una copia della messa in mora rivolta alla società venditrice. Solo in tal caso Fiditalia assicura l’invio di una lettera individuale che preveda il successivo congelamento delle attività di recupero crediti e di segnalazione alle banche dati.

All’incontro ha partecipato anche il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) che esprime un giudizio abbastanza negativo. "Incontro del tutto deludente – scrive l’Associazione – Le finanziarie si sono dimostrate completamente cieche di fronte ai diritti dei consumatori: secondo il decreto legislativo 141/2010 in caso di inadempimento da parte del fornitore, il consumatore ha diritto di risolvere il contratto dopo la costituzione in mora del fornitore e ottenere la restituzione dall’ente finanziatore delle rate già versate oltre agli eventuali oneri sostenuti; inoltre, il decreto, che ha recepito la direttiva europea n. 48 del 2008 – ben conosciuta dalle finanziarie! – prevede che l’ente finanziatore si riavvalga sul fornitore. In parole povere, Fiditalia si rivolga ai mobilifici truffaldini, non ai consumatori truffati!"

MDC invita i cittadini truffati a rivolgersi presso i suoi sportelli (recapiti e indirizzi nella sezione "Dove siamo" di www.mdc.it) oppure all’Arbitro bancario finanziario.

Comments are closed.