TUTELA CONSUMATORI. Aiazzone non consegna mobili pagati, MDC tutela gli acquirenti traditi

Il marchio d’arredamento Aiazzone finisce nel mirino delle Associazione dei consumatori: sono numerosi i clienti dei negozi Aiazzone che in questi giorni stanno denunciando al Movimento Difesa del Cittadino di non aver ricevuto in tutto o in parte la merce ordinata e già interamente pagata, oppure di ritrovarsi a pagare un finanziamento senza aver ancora i mobili a casa. Ad agosto di quest’anno l’azienda operante con il marchio Aiazzone è stata rilevata, a seguito del suo fallimento, dalla Panmedia SpA, società torinese che ha informato tutti gli acquirenti Aiazzone che avrebbe provveduto essa stessa alla consegna della merce.

Nella lettera si legge: "La Panmedia ha rilevato l’azienda operante con il marchio Aiazzone. In riferimento ai prodotti da Lei ordinati e non ancora consegnati, Le rappresentiamo che gli stessi verranno regolarmente effettuati dalla nostra società al più presto. […] La contatteremo quanto prima per definire con Lei il nuovo piano di consegna".

Sono passati tre mesi, ma ad oggi molti acquirenti, di tutta Italia, denunciano la mancata consegna della merce e i continui rinvii.

MDC, su iniziativa dell’avvocato Cristina Rosetti, presidente della sede MDC Perugia, ha deciso di scrivere alla Panmedia SpA "chiedendo tempi e modalità degli adempimenti e soprattutto se vi sono impedimenti a far fronte alle predette consegne, magari per la mancata collaborazione dei fornitori di Aiazzone che vantano crediti cospicui nei confronti della vecchia azienda". Nel frattempo, il Movimento Difesa del Cittadino consiglia agli acquirenti "traditi" di mettere in mora la Società per la consegna della merce acquistata. Per maggiori informazioni e per ricevere assistenza dalla sede o dallo sportello MDC più vicino, i cittadini possono contattare lo 06/4881891 o visitare la sezione "Dove siamo" del sito www.mdc.it oppure scrivere a info@mdc.it .

Comments are closed.