TUTELA CONSUMATORI. Al via il VII Congresso di MDC

"In un periodo di crisi una politica a tutela dei consumatori non deve avere complessi di inferiorità, ma deve sentirsi protagonista dell’unica via d’uscita dalla crisi che è quella della crescita economica". Lo ha detto il Presidente dell’Università Bocconi di Milano, Mario Monti, e lo ha ripreso il Presidente del Movimento Difesa del Cittadino, Antonio Longo, nel corso del suo intervento al VII congresso di MDC, che si è aperto oggi e si concluderà domani a Roma.

"I tuoi diritti prima di tutto" è il titolo del congresso e il Presidente di MDC ha sottolineato come in una fase storica di difficoltà economica il ruolo delle Associazioni dei consumatori sia ancora più importante. Siamo in un momento in cui le famiglie di tutta Europa sono costrette a rivedere i propri progetti di vita, l’intera società si pone domande sul suo futuro e le generazioni future, quasi sicuramente, non riusciranno a migliorare la loro condizione rispetto alla generazione precedente.

E in Italia cosa succede? Per contenere il debito pubblico il Governo fa pesanti tagli, a partire dalla cultura, gli enti locali hanno poche risorse per sostenere i servizi e le imprese licenziano. Longo ha menzionato una recente indagine realizzata dall’Assessorato alle Politiche del Personale, Tutela dei Consumatori e Lotta all’Usura della Provincia di Roma, in collaborazione con l’Università Roma Tre – Facoltà di Economia "Federico Caffè", da cui risulta che un quinto delle famiglie a Roma e provincia ha ridotto, negli ultimi 12 mesi, la spesa per generi alimentari e bevande, e oltre il 20% ha dovuto fare tagli alla spesa destinata a sanità trasporti e istruzione. "Questo – ha sottolineato Longo – significa anche indebitamento crescente e nei casi più drammatici l’usura".

Da un’altra indagine realizzata dall’Università di Milano è emerso che il 50% delle famiglie italiane arriva a fine mese con qualche difficoltà, il 15% deve intaccare i risparmi e il 6% deve chiedere aiuto e prestiti. Le aree di maggiore criticità per le famiglie riguardano il rimborso dei prestiti (per il 31%), il pagamento dell’affitto o del mutuo (27%), il pagamento delle utenze (25%), le spese alimentari (15%).

Sul fronte dei mutui le Associazioni dei consumatori hanno ottenuto importanti risultati a sostegno delle famiglie: la portabilità realizzata dal Ministro Bersani, il Piano Famiglie per la sospensione del pagamento delle rate accordato con l’ABI. Per quanto riguarda la giustizia alternativa le Associazioni dei consumatori, nel corso degli anni, hanno attivato una serie di accordi di conciliazione, con importanti banche e aziende.

Per abbassare, finalmente, le tariffe dell’RC Auto, le AACC sono costantemente impegnate in un confronto con il Governo e l’Ania. Nel settore dei farmaci, MDC è in prima linea nella lotta a difesa delle parafarmacie che hanno prodotto significativi risparmi a migliaia di cittadini.

E tutto questo avviane in un contesto politico che è poco favorevole al consumatore, con quotidiani attacchi anche alle altre riforme di liberalizzazione, a cominciare dalla riforma forense attualmente in discussione in Parlamento che favorisce le lobbies professionali a discapito dei cittadini.

Le parole di Longo si rivolgono, poi, alle Autorità di garanzia. Dopo i ringraziamenti ai due principali amici dei consumatori, il Presidente dell’Antitrust Antonio Catricalà e quello dell’Autorità dell’energia Alessandro Ortis, Antonio Longo ha messo i puntini sulle "i": "a presiedere le Autorità di regolamentazione ci vorrebbero uomini capaci di dir di no ai Governi ed eventualmente anche ai Parlamenti di turno, oltre che alle lobbies di ogni tipo".

"Aspettiamo con ansia di sapere chi sarà il nuovo presidente dell’Antritrust; vorremmo vedere un personaggio con la schiena diritta che abbia come unico faro la tutela dei cittadini-consumatori attraverso una rigorosa applicazione delle regole".

E gli interlocutori politici? Sono pochi; Longo ha citato il Forum consumatori del PD, presieduto da Antonio Lirosi e la legge regionale sui consumatori.

Le sfide per i prossimi due anni, quando si celebreranno le nozze d’argento di MDC? "Il consolidamento della presenza dell’Associazione in tutte le province e il mantenimento dell’eccellenza in settori in cui MDC ha conquistato una posizione di leadership tra le Associazioni, come la sicurezza alimentare, la tutela dei minori, l’informazione ai consumatori con l’utilizzo delle nuove tecnologie, dai social forum alle web tv. "Speriamo di poter ripetere – ha concluso Antonio Longo – con il poeta turco Nazim Jikmet: I più belli dei nostri giorni non li abbiamo ancora vissuti".

di Antonella Giordano

Comments are closed.