TUTELA CONSUMATORI. Altroconsumo: saldi truccati per un negozio su cinque

Sconti fittizi. Sconti pompati. O qualche volta inesistenti. C’è pure il caso di una canottiera che a prezzo pieno costava 25 euro ed è stata messa in saldo, per così dire, a 30 euro. La denuncia è di Altroconsumo che, durante l’estate, ha condotto un’inchiesta in 178 boutique di cinque grandi città italiane (Milano, Torino, Roma, Napoli e Bari) dalla quale è emerso che nel 20% dei casi ci sono state manomissioni o interventi sui prezzi nel periodo di saldi. In pratica, denuncia Altroconsumo, un negozio su cinque truccava gli sconti.

Denuncia l’associazione: "Quando non sono fittizi, gli sconti sono pompati: si maggiora artificialmente il prezzo pieno, lo si sconta con una percentuale consistente che attira i consumatori, cosicché il prezzo finale risulta di poco più basso rispetto a quello di partenza. In pratica si gioca sull’illusione del grande risparmio, mentre si tratta di pochi spiccioli". La ricerca è stata fatta su 2813 capi di abbigliamento sui quali è stata condotta una rilevazione (con una scheda che segnava i dati di riferimento, dal prezzo al codice a barre) prima dei saldi e a saldi iniziati.

Le sorprese non sono mancate. Tra i negozi che non avevano nessuna promozione prima dell’inizio dei saldi, nel 16% dei casi il prezzo in saldo era uguale a quello di partenza e dunque lo sconto era inventato. Nel 24% dei casi il prezzo in saldo era inferiore al prezzo pieno, ma la percentuale di sconto non era veritiera. Nel 3% dei casi il prezzo in saldo, denuncia Altroconsumo, era addirittura più alto di quello di partenza.

Nel 44% dei negozi visitati durante la tornata di saldi più recente, afferma l’associazione, c’era una scarsa trasparenza sui cartellini dei prezzi. Fra questi, nel 35% dei casi mancava l’indicazione del prezzo pieno di partenza, in un altro 35% del campione mancava la percentuale di sconto applicata e nel 10% compariva solo la percentuale di sconto, senza ulteriori indicazioni di prezzo.

Da qui una serie di indicazioni per muoversi fra i saldi, dal prestare attenzione al cartellini agli eventuali vizi nascosti dei capi. E ancora: sì alle carte di credito, no alle revolving e conservare lo scontrino per la garanzia.

Comments are closed.