TUTELA CONSUMATORI. Antitrust apre istruttoria nei confronti di Crif dopo la denuncia dell’Aduc

La denuncia dell’Aduc contro la pratica commerciale scorretta messa in atto dalla Crif (la banca dati dei cattivi pagatori) è stata preso in considerazione dall’Antitrust che l’ha trasmessa alla Direzione Generale per la Tutela del Consumatore, Direzione Credito. Secondo l’Associazione dei consumatori la società omette di informare in modo chiaro, diretto ed immediatamente percepibile sull’onerosità del servizio di richiesta di informazioni circa i propri dati personali registrati sul Sistema di Informazioni Creditizie. E, sempre secondo l’Aduc, Crif ha violato l’art. 21 del Codice del consumo poiché la modalità di presentazione complessiva del servizio è idonea ad indurre in errore il consumatore medio riguardo al prezzo del servizio stesso; infine ha violato l’art. 22 del Codice del consumo poiché il servizio è presentato – in relazione al costo – in modo ambiguo e oscuro, e dunque idoneo a indurre in tal modo il consumatore medio ad assumere una decisione di natura commerciale che non avrebbe altrimenti preso.

 

Comments are closed.