TUTELA CONSUMATORI. Antitrust su ferrovie, UNC: concorrenza per avere più qualità

L’Antitrust interviene e chiede a Parlamento e Governo di rivedere "in via prioritaria le norme che proteggono dalla concorrenza i servizi postali, ferroviari, aeroportuali e autostradali". E la necessità di intervenire nel settore del trasporto ferroviario incontra il parere favorevole dell’Unione Nazionale Consumatori, che il prossimo 18 febbraio terrà a Roma una tavola rotonda sul tema ""Quali treni? Quali soluzioni?" per individuare soluzioni ai limiti del servizio ferroviario.

"Intervenire a favore di una maggiore concorrenza nell’ambito del trasporto ferroviario è un importante passo per modernizzare il Paese e garantire ai viaggiatori una migliore qualità del servizio, a costi inferiori – commenta Massimiliano Dona, segretario generale UNC, condividendo la richiesta di rapido intervento inviata al Governo da Antonio Catricalà, presidente Antitrust – I disagi lamentati dai passeggeri hanno evidenziato, specie in questi ultimi mesi, le criticità di un settore che soffre. Di un comparto che, basti pensare all’Alta Velocità, spesso non mantiene le sue promesse e soprattutto la cui scarsa concorrenza si ripercuote inevitabilmente sulle tasche dei cittadini, costretti ad adattarsi a standard di qualità non sempre all’altezza del prezzo del biglietto".

Comments are closed.