TUTELA CONSUMATORI. Assemblea dei soci ACU: innovazioni statutarie

L’Assemblea Straordinaria dei soci ACU, che si è tenuta lo scorso 6 ottobre a Roma, ha deliberato sull’aggiornamento dello Statuto, il Regolamento nazionale, il Programma triennale e i nuovi Organi sociali. Sono stati eletti componenti della Presidenza nazionale tutti i Presidenti regionali: Giampietro Antonini, Dino Ascenzo Macera, Emanuele Bottaro, Carlo Cardarelli, Gianni Cavinato, Vincenzo D’Angelo, Saverio Angelo Diciotti, Clara Gonnelli, Gianni Longo, Maria Rosaria Losito, Giuliano Mancinelli, Donato Potenza, Roberto Spigarolo, Daniele Taula, Sergio Tomaino, Nicola Vetrano, Maria Pia Valota (relazioni internazionali). Sono stati eletti i membri del Collegio dei Probiviri: Alfredo Morini, Giovanni Santovito e Francesco Tito, e il Revisore Unico dei Conti: Nicola Lo Muscio, supplente Tiziano Tassi.

Nelle prossime settimane il Legale rappresentante, Clara Gonnelli, convocherà la Presidenza nazionale che eleggerà i Portavoce dei Dipartimenti nazionali con i relativi organigrammi, il Presidente nazionale e darà corso al Programma approvato dall’Assemblea.

Sono stati introdotte importati innovazioni statutarie come la nuova articolazione dei diritti dei consumatori-utenti anche in qualità di risparmiatori:

  • il diritto alla sicurezza e all’integrità fisica e psichica;
  • il diritto all’etica dello sport e dell’attività motorio-ricreativa;
  • il diritto alla qualità dei prodotti e dei servizi;
  • il diritto a ricevere un’informazione adeguata e una pubblicità corretta;
  • il diritto a ricevere un’adeguata formazione ed educazione al consumo;
  • il diritto a poter esercitare una libera scelta tra prodotti e servizi competitivi;
  • il diritto di essere rappresentati;
  • il diritto ad un equo ristoro dei danni subiti;
  • il diritto allo sviluppo sostenibile e ad un ambiente sano;
  • il diritto alla tutela economica, del risparmio e della conservazione del potere d’acquisto delle retribuzioni;
  • il diritto alla correttezza, trasparenza ed equità nei rapporti contrattuali;
  • il diritto all’assistenza sociale erogata secondo principi di equità in relazione ai propri bisogni.

Per affrontare adeguatamente le nuove sfide che l’ACU si è proposta con il Programma triennale, l’Assemblea ha approvato la nuova struttura organizzativa con l’introduzione dei Dipartimenti nazionali, organizzati per aree tematiche, che permetteranno di valorizzare le professionalità e le disponibilità di tutti i soci. Tutte le strutture dell’ACU verranno organizzate in rete e verrà attuato un nuovo impianto informativo.

 

Comments are closed.