TUTELA CONSUMATORI. Autorità, torna empasse. Catricalà rifiuta Energia

Si ricomincia daccapo con le nomine per le Autorità di Garanzia. L’indicazione di Antonio Catricalà, attuale presidente Antitrust, come futuro presidente dell’Autorità per l’Energia in scadenza il prossimo 15 dicembre, non è servita a sbloccare la partita delle nomine: rimaneva infatti sul tappeto, causa la difficoltà di arrivare a un accordo, la nomina del successore all’Antitrust, che rischiava di rimanere bloccata sulla reggenza del componente più anziano.

Nel fine settimana lo stesso Antonio Catricalà ha deciso di scrivere al premier rifiutando la nomina a presidente dell’Autorità Energia: "Ho scritto al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi per comunicargli la mia decisione di rimanere all’ Antitrust. Sono un uomo delle istituzioni e non voglio consentire che l’ Autorità che presiedo e l’Autorità dell’Energia siano paralizzate da veti incrociati che pur non riguardano la mia persona". Allo stesso tempo, oggi è intervenuto il presidente dell’Autorità dell’Energia Alessandro Ortis, il cui mandato scade il 15 dicembre, che ha spiegato come l’Autorità non possa assumere delibere senza vertice. La partita, al momento, sembra dunque bloccata.

Comments are closed.