TUTELA CONSUMATORI. Baby Einstein, negli USA famiglie risarcite

Succede in America il Paese dove il vero incubo delle multinazionali è la class action. Dove il maxi risarcimento serve a riparare al torto e fa da deterrente ai comportamenti illeciti delle Aziende. La società "Baby Einstein" , acquistata dalla Disney nel 2001, sta risarcendo le famiglie del costo sostenuto per l’acquisto dei dvd "Baby Einstein" (15, 99 dollari). Il motivo? Allettati dal claim dei dvd che "avrebbero fatto diventare i loro figli piccoli geni", questi genitori avevano acquistato i videos in questione. Delusi nelle loro legittime (?) aspettative, si sono rivolti ad agguerriti avvocati che hanno minacciato una class action argomentando che la Disney avrebbe messo in atto una pubblicità ingannevole. Gli avvocati hanno citato anche autorevoli studi che dimostrano come guardare la tv in bimbi così piccoli rappresenti un danno piuttosto che un beneficio. La risposta della Disney? Risarcire le famiglie che hanno acquistato i videos nell’arco di tempo compreso tra il 5 giugno 2004 al 5 settembre 2009. Succede in America dove in nessun altro Paese la tutela del consumatore è così efficace.

Per maggiori info: The New York Times

Comments are closed.