TUTELA CONSUMATORI. CTCU chiede adesione di due aziende al Trova Offerte dell’Aeeg

Il Centro Tutela Consumatori Utenti scrive al presidente della Giunta provinciale di Bolzano, al sindaco di Bolzano e al sindaco di Merano e chiede un loro intervento presso i vertici di due aziende locali perché comunichino all’Autorità per l’energia elettrica e il gas i dati delle loro offerte tariffarie di libero mercato. L’associazione contesta infatti alle due aziende l’assenza dei dati dal Trova Offerte dell’Autorità, lo strumento online che permette di confrontare proposte di fornitura e relative spese inserendo il Cap del proprio Comune, il tipo di contratto e il consumo annuo. Denuncia il CTCU: "Cliccando il CAP di Bolzano o Merano, non compare l’offerta tariffaria di nessuna delle due società di vendita, fra le più rappresentative a livello locale, cioè AE-Etschwerke e SEL". Questo perché "le due società, che ricordiamo sono partecipate per la maggioranza da soggetti pubblici, non pare abbiano semplicemente voglia di confrontarsi e di mettere a disposizione dell’innovativo ed utile strumento i dati delle loro offerte".

Prosegue il CTCU: "Se è pur vero che l’adesione degli operatori al "Trova offerte" è volontaria, allora si potrebbe facilmente concludere che le aziende "private" siano migliori di quelle "controllate" dall’ente pubblico. Probabilmente sì, almeno se si guarda a questo lato della trasparenza che manca. Il richiamo è dunque a chi "controlla" e rappresenta fino a prova contraria il bene e l’interesse pubblico, affinché rammenti a presidenti, direttori generali o quant’altro, il loro dovere di rendere noti e confrontabili presso il pubblico i dati di prezzi e offerte dell’energia venduta dalle aziende che dirigono". E poiché il Trova Offerte rientra in un servizio di trasparenza, "ci aspettiamo – conclude l’associazione – che le aziende Sel e AE mettano a disposizione quanto prima, in modo chiaro e trasparente, le proprie offerte agli utenti di questo servizio di pubblica utilità".

Comments are closed.