TUTELA CONSUMATORI. Federconsumatori e Adusbef: fioccano i compro oro, attenzione ai raggiri

In una situazione di persistente calo del potere d’acquisto delle famiglie e di disagio economico, due tendenze emergono con prepotenza: il ricorso degli italiani al gioco – lotterie, gratta e vinci, poker online – che diventa l’unico settore apparentemente senza crisi, e la diffusione degli esercizi del "compro oro". È quanto rilevano Federconsumatori e Adusbef di fronte a quella che viene evidenziata come "una nuova tendenza: il dilagare dei negozi "compro oro" ed il ricorso sempre più frequente, da parte delle famiglie, a questi esercizi. Oltre ad essere costretti a vendere i propri gioielli, spesso ricordi di famiglia o simboli affettivi, i cittadini devono prestare estrema attenzione – ammoniscono le due associazioni – Come dimostrano le numerose denunce e segnalazioni ricevute presso i nostri sportelli, il rischio di incorrere in qualcuno che vuole speculare su tale situazione è elevato".

Federconsumatori e Adusbef indicano tre consigli per orientarsi in questo settore cercando di evitare brutte sorprese. "Innanzitutto è necessario informarsi sulle quotazioni dell’oro sui mercati internazionali. In questi giorni, per esempio, l’oro è valutato circa 1538 dollari l’oncia, ovvero circa 38,20 euro al grammo – spiegano – Confrontate, quindi, più negozi disposti a comprare il vostro oro, scegliendo quello che applica le quotazioni più vantaggiose, che si avvicinano il più possibile a quelle dei mercati internazionali. Infine, una volta scelto il rivenditore più vantaggioso, prima di portarlo al negozio pesate sempre il vostro oro – concludono – Ci sono giunte, infatti, molte segnalazioni circa bilance truccate".

Comments are closed.