TUTELA CONSUMATORI. Federconsumatori: in supermercati si propongono scommesse al posto del resto

Si arriva alla cassa del supermercato, si paga e al posto del resto c’è la proposta di fare una scommessa per vincere prodotti e premi venduti nel negozio. È la segnalazione giunta a Federconsumatori, che denuncia queste azioni quali "pratiche inammissibili". "Ci sono giunte in questi giorni – spiega Federconsumatori – delle segnalazioni riguardanti il tentativo da parte delle cassiere dei supermercati di "rifilare" ai cittadini delle scommesse al posto del resto dovuto. In palio premi e prodotti venduti all’interno del supermercato. Un vero e proprio invito al gioco di azzardo, che, ovviamente, espone al rischio di rimanere senza resto".

Per Rosario Trefiletti, si tratta di "una pratica scorretta, non solo dal punto di vista economico, ma anche e soprattutto dal punto di vista etico, con l’aggravante, oltretutto, che vittime prescelte sembrano essere le persone anziane".

L’associazione ricorda inoltre come in Italia il settore del gioco sia in crescita e abbia superato i 50 miliardi di euro, alimentato certamente dalla crisi e dalle difficoltà economiche che spingono le famiglie a tentare la fortuna. Proprio a febbraio, insieme all’Adusbef, Federconsumatori ha chiesto di avviare una campagna di sensibilizzazione ed educazione scolastica sui rischi della dipendenza che il gioco d’azzardo può portare.

"Qualora non cessassero tali comportamenti – scrive Federconsumatori in relazione alla pratica denunciata in alcuni supermercati – inviteremo al boicottaggio dei supermercati che hanno adottato simili iniziative, inoltre abbiamo già dato mandato ai nostri legali di verificare la sussistenza di violazioni al Codice Penale".

Comments are closed.