TUTELA CONSUMATORI. Garanzie post vendita, lunedì convegno a Roma

La maggior parte dei consumatori ormai sa che conservare lo scontrino serve per fare valere la garanzia nel caso di acquisto di un prodotto difettoso. Ma qui sembra finire la consapevolezza riguardo ai diritti in merito alle cosiddette garanzie post-vendita, che tutelano il consumatore da acquisti inutili, truffe, raggiri. C’è ancora tanta disinformazione sulla tutela dei consumatori e ripetute violazioni delle norme da parte dei venditori. Per richiamare l’attenzione su questa importante misura di tutela degli interessi dei consumatori, il Movimento difesa del Cittadino, in collaborazione con l’Università Roma Tre, ha organizzato il seminario "Le Garanzie post-vendita. Tutela dei consumatori e obblighi di produttori e commercianti". L’incontro si inserisce nella serie di attività di informazione e comunicazione che le sei associazioni dei consumatori (Assoutenti, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori) hanno portato avanti nel corso dell’ultimo anno attraverso il progetto Occhi Aperti! (www.occhi-aperti.it ).

Dalle segnalazioni dei cittadini giunte nell’ultimo anno al Movimento Difesa del Cittadino, capofila del progetto Occhi Aperti!, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato con altre 5 associazioni, emerge che sebbene quasi il 90% di coloro che effettuano un acquisto conservi lo scontrino, la maggior parte non sa cosa fare per far valere la garanzia su un prodotto difettoso. L’80% dei consumatori dichiara infatti di aver ricevuto informazioni sbagliate dal venditore, che propone di rivolgersi al produttore per la sostituzione o riparazione del bene e non fornisce informazioni sulla differenza tra garanzia legale e convenzionale.

La riunione verrà aperta dal Presidente Movimento Difesa del Cittadino, Antonio Longo, cui seguiranno gli interventi di esperti nelle materie consumeriste, tra cui Liliana Rossi Carleo, Professore ordinario Diritto privato Università degli Studi Roma Tre e Francesca Ferri, vice segretario generale dell’Antitrust.

L’appuntamento è per Lunedì 29 marzo ore 14.30 – Università degli Studi Roma Tre Facoltà di economia (Aula 5 – Roma, Via Silvio d’Amico 77)

Comments are closed.