TUTELA CONSUMATORI. La Commissione Ue contrasta l’abuso di posizione dominante delle imprese

Una concorrenza leale è il miglior modo per permettere ai mercati di funzionare a vantaggio delle imprese e dei consumatori, per questo bisogna incoraggiare una sana concorrenza, soprattutto nei confronti delle aziende che godono di una posizione dominante sul mercato. E’ quanto ribadisce oggi la Commissione europea che ha pubblicato una guida con le priorità della politica comunitaria per la tutela dei consumatori.

L’articolo 82 del Trattato CE vieta appunto l’abuso di qualsiasi posizione dominante ma, puntualmente, c’è qualche grossa azienda che non lo rispetta. Per questo la Commissione Ue ha deciso di indicare in un documento gli orientamenti che imprese, regolatori nazionali e istituzioni, devono seguire, per non nuocere ai consumatori europei.

"Il nostro approccio vuole contrastare l’abuso di posizione dominante – dichiara il Commissario Ue alla concorrenza Neelie Kroes – le pratiche commerciali restrittive e le operazioni di concentrazione. Con questo documento garantiamo l’intervento della Commissione e facciamo capire chiaramente alle imprese dominanti che, ogni volta che decidono di aumentare i prezzi, di limitare le scelte dei consumatori o di scoraggiare l’innovazione, si troveranno di fronte la Commissione. Regole chiare a protezione dei consumatori e a promozione dell’innovazione sono essenziali soprattutto in questo momento di crisi economica" conclude Kroes.

Comments are closed.