TUTELA CONSUMATORI. Lazio, Codici: per Garante Acqua la Regione ascolti AACC

È necessaria la partecipazione dei Consumatori in vista della nomina del nuovo Garante del Servizio Idrico nel Lazio. È il commento che arriva dal Codici, relativo alla nomina, poi annullata, del Garante del Servizio Idrico Francesco Gubernale, nominato dal vicepresidente della Regione quando la giunta era dimissionaria a causa del caso Marrazzo, e poi dimessosi. Commenta il Codici: "È nota la vicenda delle nomine per incarichi d’oro prima della elezione del Presidente Regionale del Lazio. Questione sulla quale l’associazione Codici era più volte intervenuta, rivendicando la palese irregolarità con cui erano stata fatte tali nomine. In particolare, Codici ha denunciato l’incarico assegnato all’Ingegner Gubernale come Garante del Servizio Idrico, incarico che è stato impugnato dal Codici e che il Tar ha accolto sospendendo la nomina".

Prosegue l’associazione: "Il Tar ha confermato l’illegittimità delle nomine fatte – commenta il segretario nazionale Ivano Giacomelli – ora però è necessario che, almeno su questi organismi di garanzia, venga dato un segnale di partecipazione, promuovendo incontri preliminari con le associazioni dei consumatori prima della nomina del Garante al fine di acquisire le informazioni sui requisiti necessari allo svolgimento di un ruolo così delicato e su un tema così importante".

Comments are closed.