TUTELA CONSUMATORI. Lombardia, Regione stanzia 375mila euro per iniziative

Con azioni gestite direttamente e altre che verranno proposte dalle associazioni dei consumatori, anche quest’anno la Regione Lombardia sosterrà una serie di iniziative per sviluppare alcuni settori del complesso meccanismo che regola i rapporti tra chi produce e chi acquista: azioni di tutela giuridica del consumatore; misure di intervento nella sicurezza alimentare, nei servizi finanziari e di pubblica utilità, nella sanità e sicurezza sociale e nel commercio; interventi attivi per la trasparenza dei prezzi al consumo.

Il piano annuale stanzia 375.000 euro, è stato approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore al Commercio, Fiere e Mercati, Franco Nicoli Cristiani, dopo aver acquisito il parere della Commissione competente.

La Regione punta quindi a promuovere, come per il passato, l’associazionismo dei consumatori e degli utenti, nella convinzioni che la realtà già esistente rappresenti un patrimonio civile che opera concretamente a favore della platea degli utenti. Verranno quindi sostenute economicamente le associazioni che, singolarmente o in forma associata, presenteranno progetti precisi da svolgersi entro il 2006.

Per questo comparto sono stati definiti gli obiettivi di fondo cui i progetti dovranno far riferimento. In primo luogo la tutela giuridica, attraverso l’informazione sulle tipologie di reclami al sistema commerciale; poi i servizi finanziari, sviluppando progetti di contrasto al fenomeno del sovraindebitamento e dell’usura; la qualità della vita, con progetti di mobilità sostenibile, utilizzo di carburanti alternativi e risparmio energetico; qualità del prodotto e del consumo, per contrastare le frodi commerciali; la trasparenza dei prezzi, specie nel settori di maggiore tensione come i servizi bancari e finanziari; la tutela del consumo e dei giovani, favorendo la diffusione di comportamenti critici e responsabili; infine la qualificazione dei servizi nell’ambito della tutela, valorizzando le capacità operative delle associazioni e dei loro aderenti.

L’assessore Nicoli Cristiani sottolinea l’importanza della collaborazione con le 17 associazioni dei consumatori presenti sul territorio, che rappresentano in Lombardia una realtà significativa e in cui la gente mostra di avere particolare fiducia: "Si tratta di un movimento i cui aderenti in Lombardia assommano a 30/40.000, ma molti di più (forse 200.000) sono coloro che si muovono in questo campo".

 

Comments are closed.