TUTELA CONSUMATORI. MDC Montescaglioso e Poste concludono il primo caso di conciliazione

Si è concluso positivamente in questi giorni il primo incontro di conciliazione presso la sede del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) a Montescaglioso. La commissione di conciliazione, con Vito Virzi per MDC in rappresentanza di due clienti, e con il conciliatore Domenico Mazzilli e il segretario Giuseppe Ingrosso per Poste Italiane, ha trovato un accordo, che ha pienamente soddisfatto l’associazione e i clienti utenti, riconoscendo un rimborso rispettivamente di 30 e 16 euro per il disagio subito.

"Questa nuova procedura, attiva in tutta Italia, è attuata in collaborazione con 16 associazioni di consumatori e recepisce anche le indicazioni dell’Unione Europea in materia di risoluzione extragiudiziale delle controversie -spiega Vito Virzi di MDC – È uno strumento rapido, efficace e gratuito che Poste Italiane mette a disposizione della clientela per risolvere le controversie dovute a disguidi di varia natura".

Nella Carta della Qualità dei prodotti postali, Poste Italiane ha fissato, in modo chiaro e trasparente, gli standard di qualità che si impegna a rispettare, le modalità per presentare un reclamo e le casistiche degli eventuali rimborsi. In tale contesto si inserisce la conciliazione che può essere richiesta solo successivamente al reclamo in caso di risposta insoddisfacente o di mancata risposta entro i termini previsti dalla Carta della Qualità. Se non si è soddisfatti dell’esito di un reclamo oppure non si ottiene alcuna risposta entro 40 giorni lavorativi dalla presentazione dello stesso, si può inoltrare domanda di conciliazione attraverso un apposito modulo disponibile presso gli uffici postali o le sedi locali delle 16 associazioni dei consumatori aderenti all’accordo.

Si può ricorrere alla procedura di conciliazione, per controversie fino a 500 Euro che riguardano Posta Raccomandata, Posta Assicurata, Postacelere 1- Corriere Espresso Nazionale, Paccocelere 1-Corriere Espresso Nazionale, Paccocelere 3, Pacco Ordinario, Telegramma e Fax.

Comments are closed.