TUTELA CONSUMATORI. Multe Antitrust, Adiconsum: “Soldi dei consumatori, ma non sono mai arrivati”

In questi anni l’Antitrust ha svolto un’importante azione di tutela dei consumatori, andando a colpire cartelli, vessazioni, truffe e ogni forma di azione di aziende senza scrupoli. A segnalare molte scorrettezze a danno dei cittadini sono state le Associazioni dei consumatori che, però, denunciano una stortura: i soldi che derivano dalle multe dell’Autorità dovrebbero andare a finanziare le attività delle Associazioni a tutela dei consumatori.

"Ma quei 108 milioni di euro derivanti dalle sanzioni comminate dal prezioso lavoro dell’Antitrust non sono mai arrivati ai consumatori – dichiara Pietro Giordano Segretario Generale di Adiconsum – perché sono andati a coprire il deficit di uno Stato incapace di tagliare i propri sprechi". Per questo le Associazioni dei Consumatori chiedono al Ministro dell’economia Giulio Tremonti di firmare gli atti per l’Istituzione di Fondi di solidarietà e di conciliazione paritetica capaci di intervenire nei contenziosi tra consumatori ed Aziende, sgravando la giustizia pubblica e rendendo un servizio reale ai consumatori ed allo stesso Stato. "Tali Fondi – prosegue Giordano – devono svolgere soltanto un ruolo di garanzia per la continuità delle risorse a disposizione e devono essere reintegrati semestralmente dalle aziende in una logica di proporzionalità: le Aziende più virtuose pagheranno di meno rispetto a quelle che producono costantemente reclami e contenzioso con i consumatori. Tali Fondi, inoltre, possono essere realizzati anche in settori come l’energia o il bancario, realizzando un welfare sociale capace di intervenire nei confronti delle famiglie in stato di forte bisogno che spesso non riescono a pagare né le rate di mutuo, né le bollette delle utenze domestiche. Basterebbe qualche centesimo a bolletta, che unitamente alle risorse delle multe, svilupperebbero un intervento sociale a favore delle famiglie e le buone pratiche di Aziende virtuose".

 

Comments are closed.