TUTELA CONSUMATORI. Roma, domani il convegno UNC “Tra liberalizzazioni e class action”

"Tra liberalizzazioni e class action". Questo il titolo del convegno organizzato dall’Unione Nazionale Consumatori che si svolgerà domani, 29 novembre, a Roma. Ospite d’onore sarà l’avvocato Ralph Nader, padre della class action americana. L’appuntamento è presso Montecitorio Eventi, piazza Caprinica 101 alle ore 9.

Presente ieri al presidio a sostegno dell’azione collettiva davanti la Camera l’associazione. "L’introduzione della class action – ha detto Massimiliano Dona, Segretario generale – non può più essere fermata perché è la gente a volerla come meccanismo di riequilibrio di un mercato che, ad oggi, favorisce nettamente produzione e distribuzione in danno dei consumatori."

"Il testo di legge è certamente perfettibile -prosegue l’avvocato Dona- e su alcuni emendamenti siamo concordi: ad esempio la previsione di un filtro ad opera del giudice sulla fondatezza dell’azione può essere un intervento migliorativo anche perché questa preliminare pronuncia potrebbe indurre l’impresa ad una trattativa che eviti i lunghi tempi del processo civile. Ma le proposte di emendamento non devono mettere a rischio il percorso di approvazione della class action. Il testo deve restare nella Finanziaria e non deve in alcun modo incidere sulla legittimazione ad agire delle associazioni di consumatori che già sono riconosciute dal Codice del consumo".

Comments are closed.