TUTELA CONSUMATORI. Sardegna, al via conciliazione Consumatori – ESAF

E’ stato siglato il Protocollo di Conciliazione tra l’Ente Sardo Acquedotti e Fognature (ESAF) e quattro Associazioni dei Consumatori (Adiconsum, Adoc, Cittadinanzattiva e Federconsumatori). L’Accordo istituisce la procedura di conciliazione per la risoluzione stragiudiziaria delle controversie tra l’Ente in liquidazione e gli utenti (domestici e businnes) sorte fino al 31.12.2004. Da oggi, le circa 44.000 posizioni debitorie pendenti da parte degli utenti verso ESAF per una cifra complessiva pari a circa 39 milioni di euro, potranno accedere alla procedura di conciliazione.

Per accedere alla procedura di conciliazione gli utenti interessati dovranno, dopo aver ricevuto una risposta non soddisfacente al proprio reclamo o non aver ricevuto risposta entro 45 gg., presentare la domanda di conciliazione per il tramite di una delle AA.CC. firmatarie del Protocollo o direttamente all’ESAF.

Questo Protocollo di Conciliazione – hanno affermato i Segretari Generali delle 4 Associazioni – segue a quello sottoscritto con ABBANOA SpA, il gestore unico del servizio idrico integrato dell’autorità d’ambito della Sardegna, (al momento ancora in attesa di attuazione) ed è da considerarsi il primo sottoscritto con una pubblica amministrazione nell’intero territorio italiano. L’auspicio è che questo accordo possa essere da esempio, in una regione ancora priva di legislazione in materia di tutela dei consumatori, alle imprese di servizio e alla PP.AA. per una maggiore attenzione verso i diritti dei consumatori e per la nascita di altre procedure di conciliazione paritetiche.

Comments are closed.