TUTELA CONSUMATORI. Toscana, dall’8 al 13 ottobre dieci convegni sul tema

Più informazione per favorire la tutela del cittadino. Durante la manifestazione "La Toscana dei consumatori" si parlerà di temi scottanti come le criticità del servizio sanitario, la sicurezza alimentare, gli effetti pratici delle liberalizzazioni o le procedure di conciliazione per i crack Cirio, Parmalat e Bond Argentina. Anticipazione dell’evento, in svolgimento dall’8 al 13 ottobre, sarà un convegno organizzato oggi a Siena presso Palazzo Berlinghieri, dal titolo " La sanità toscana, tra profonde innovazioni e vecchi problemi’. A questo seminario seguiranno, la prossima settimana, altri incontri alla presenza di esponenti politici e delle associazioni dei consumatori.

L’unico modo per tutelare i consumatori è renderli consci dei propri diritti di fronte a Pubblica Amministrazione ed imprese. I dieci convegni previsti consentiranno infatti di approfondire argomenti di attualità, con lo scopo di diffondere la cultura consumeristica. "La Regione – ha dichiarato l’assessore regionale con delega alle politiche per la tutela dei consumatori Eugenio Baronti – vuol accrescere la consapevolezza dei cittadini nei rapporti di consumo. La nostra collaborazione con le Associazioni per la tutela dei consumatori è di vecchia data, e proprio su questo rapporto sinergico si basano l’attività del Comitato regionale consumatori-utenti, del Centro tecnico per il consumo, degli uffici regionali e della Rete Prontoconsumatore, che da anni porta avanti azioni concrete per informare i cittadini e venire incontro alla loro necessità, anche attraverso servizi di conciliazione on-line curati dalle Camere di commercio". "Informare – continua l’assessore – è il primo passo per costruire un sistema basato sui diritti, dove il cittadino consumatore non è solo l’ultimo anello di una catena, ma è protagonista consapevole. Non è un caso se durante i convegni in programma si parlerà anche della nuova legge regionale sulla partecipazione: la Toscana vuole mettere al centro della sua azione il cittadino ed in questo campo è un esempio riconosciuto a livello nazionale".

Tra gli eventi in programma, gli incontri "La rete delle donne per la sicurezza alimentare e la salvaguardia della biodiversità" (il 9 ottobre a Firenze), "La Partecipazione per una legge, una legge per la partecipazione" (l’11 ottobre a Firenze), "Filiera corta, un’opportunità per i produttori, una garanzia per i consumatori" e "Liberalizzazioni: obiettivi, risultati raggiunti, reazioni e percezioni" (il 12 e 13 ottobre a Pisa).

Comments are closed.