TUTELA CONSUMATORI. Trony risarcirà Comune di Roma per i disagi. Codacons attacca: E ai cittadini?

La vicenda Trony, che il 27 ottobre scorso ha mandato in tilt un’intera zona di Roma, a causa dell’assalto al nuovo megastore di Ponte Milvio, che nel giorno dell’inaugurazione ha lanciato alcune super offerte, continua a far discutere. La catena commerciale ha deciso di risarcire il Comune di Roma di 110.000 euro per i disagi causati. Parte di questo risarcimento dovrebbe servire a pagare gli straordinari di poliziotti e vigili urbani dispiegati per gestire la situazione e il resto, gran parte della cifra, andrà a coprire gli interventi che servono per migliorare la viabilità della zona. Questa soluzione non sta bene a tutti, però.

Il Codacons, che subito dopo la vicenda ha depositato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma, chiedendo di aprire un’indagine nei confronti dei responsabili del caos che ha paralizzato la capitale, contesta tale decisione.

"Se sarà confermata la scelta del Comune di Roma, la somma stanziata da Trony non andrebbe ai cittadini ma alla città, e i danni e i disagi subiti dagli utenti rimarrebbero impuniti – afferma il Presidente del Codacons Carlo Rienzi – Riteniamo che questi 110mila euro debbano essere interamente destinati a indennizzare i singoli cittadini che hanno subito danni materiali a causa dell’apertura del megastore, e non a migliorare la viabilità di Ponte Milvio, provvedimento che di fatto apporterebbe indubbi benefici alla stessa catena commerciale. Senza contare che gli straordinari dei vigili sarebbero stati comunque da pagare, dal momento che è un dovere remunerare prestazioni straordinarie di tale tipo". "Rivolgiamo un appello al sindaco Gianni Alemanno, affinché riveda la sua decisione, preoccupandosi prima dei cittadini e poi delle strade – prosegue Rienzi – In caso contrario, sarà inevitabile una raffica di cause in tribunale contro Trony e contro i responsabili dei disagi, da parte di automobilisti e utenti che il 27 ottobre scorso hanno subito danni".

Nel pomeriggio è arrivata una nota dal Campidoglio in cui l’Amministrazione, attraverso l’assessorato alle Attività produttive, si impegna a promuovere un tavolo di concertazione con il Codacons per esaminare le posizioni di coloro che quel giorno hanno subito danni materiali e valutare eventuali risarcimenti.

Comments are closed.