TUTELA CONSUMATORI. Venezia, al via ciclo di incontri sul tema

Essere un consumatore consapevole è un’arte. E’ questo il punto nodale del ciclo di conferenze organizzato dal Comune di Venezia e da nove associazioni di categoria. Il primo degli incontri sul "Credito al consumo e rapporti bancari", si svolgerà oggi dalle 17 alle 19 presso il Centro culturale Candiani di Mestre. La conferenza tratterà vari argomenti, fa cui il credito al consumo, i tassi di interesse, il contratto di conto corrente ed i mutui bancari dopo le liberalizzazioni. La serie di incontri, che si terrà ogni 15 giorni fino al 12 giugno prossimo (per poi riprendere in autunno), affronterà diverse tematiche quali il turismo, i farmaci, i contratti, la telefonia e l’alimentazione.

La scelta del titolo del programma di incontri, "L’Arte del… consumatore", è spiegata dall’assessore alla Tutela dei diritti del consumatore Giuseppe Bortolussi: "Essere consumatore consapevole – afferma l’assessore – è infatti un’arte, che si traduce nella capacità di addentrarsi in maniera informata su quanto ci viene presentato dal faticoso vivere quotidiano". "L’Assessorato – ricorda Bortolussi – si pone come intermediario in una complessa rete di relazioni che vede protagonisti i cittadini, le Associazioni dei consumatori, gli operatori, produttori ed erogatori di beni e servizi, il Comune: dalla collaborazione tra questi soggetti hanno già preso vita svariati progetti, dalle iniziative a sostegno delle fasce economicamente più deboli (come la "carta diamante" e la lotta al carovita), a quelle per il miglioramento dell’informazione, che consenta ai consumatori una maggiore trasparenza sul mercato, e alle quali appartiene il nuovo ciclo di conferenze". "Punto focale di ogni incontro – conclude l’assessore – dovrà essere la partecipazione attiva del pubblico con richieste di chiarimenti che possano essere di aiuto a tutti i partecipanti; sarà il pubblico l’attore principale, per cui al termine di ogni relazione sarà invitato a compilare un questionario, con suggerimenti sul tema discusso ed eventuali proposte di nuove iniziative".

Comments are closed.