TV. Falsi quiz, Confconsumatori si rivolge all’Agcom

La Confconsumatori ha denunciato all’Agcom un gioco televiso dell’emittente Canale Italia, già denunciata nel 2007 per truffe simili. Secondo l’Associazione "l’emittente un attraente gioco a quiz in apparenza molto semplice da risolvere, porta avanti una vera e propria truffa a danno dei telespettatori ignari".

Il nome del programma finito sotto la lente della Confconsumatori è "Quiz Time", in onda 3 volte al giorno: al mattino dalle 10 alle 12, nel pomeriggio dalle 14 alle 16 e in seconda serata dalle 23.30 all’1.30.

Il gioco proposto da "Quiz Time" prevede che il telespettatore chiami per indovinare una semplice parola priva di alcune lettere. Ogni volta, però, che il telespettatore tenta di dare la risposta, una voce registrata recita:«Riprova! Ci sei quasi!», obbligando così a ricomporre il numero da capo.

Recentemente inoltre, come hanno segnalato diversi associati, Canale Italia ha aggiunto la possibilità di partecipare al gioco dando la risposta via SMS al numero 488.2*** che, a quanto dichiara l’emittente, avrebbe un costo di 0,50 cent. "In realtà, inviando l’SMS, il consumatore stipula, spesso a sua insaputa, un contratto di abbonamento" avverta l’Associazione che aggiunge "Quiz Time, infine, palesemente non viene trasmesso in diretta, come invece vorrebbe far credere Canale Italia, ed è da ritenersi falso anche il messaggio che appare in sovraimpressione "chiamata senza attese", infatti la telefonata non viene mai passata ad alcun operatore".

 

Comments are closed.