TV. Mediaset premium, Agcom diffida la società. Soddisfatta Adiconsum

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha ritenuto valida la denuncia fatta da Adiconsum il 5 giugno e ha diffidato Mediaset causa il mancato rispetto della legge Bersani per i servizi Mediaset Premium. L’associazione ha sempre contestato la scelta fatta da Mediaset di non restituire ai consumatori il credito residuo presente nelle tessere Mediaset premium con scadenza 30 giugno e di far pagare un costo di attivazione per le nuove tessere. Inascoltata, ha denunciato la vessazione all’Autorità.

Garantire agli utenti la conservazione del credito residuo alla data di scadenza delle tessere; rimuovere l’imposizione di costi fissi per l’attivazione di una nuova smart card agli utenti già clienti; e predisporre contestualmente tutte le attivita’ tecniche e gestionali necessarie per attuare quanto disposto ed informare l’utenza attraverso gli efficaci canali diponibili. E’ quanto ha ‘Agcom ha imposto a Mediaste. L’autorità ha inoltre specificato che se è legittimo prevedere una scadenza delle smart card per salvaguardare esigenze di sicurezza legate all’acceso condizionato, queste problematiche tecniche non devono però recare modalità restrittive nei confronti dei consumatori.

Secondo Adiconsum, però, la diffida dell’Agcom risale ai primi di Agosto e fino ad ora Mediaset non ha fornito nessuna informazione sulle modalità di restituzione del credito e dei costi di attivazione delle nuove schede.

 

Comments are closed.