Turismo. I consigli di MDC su casa vacanze e contratti turistici

Secondo i dati ISTAT sono circa 5 milioni le persone che hanno scelto di affittare un appartamento per le vacanze. Di solito per la ricerca di una casa vacanza il consumatore si rivolge alle agenzie immobiliari, tour operator, agenzie di viaggio, ma anche Internet offre un’ampia scelta con annunci di ogni genere e costo.

Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) offre alcuni consigli per evitare brutte sorprese ai consumatori che si accingono ad affittare una casa per le vacanze. In primo luogo, sarebbe opportuno prendere visione dell’abitazione o comunque, non essendo sempre possibile, di prendere maggiormente in considerazione gli annunci con documentazione fotografica.

Il consiglio di Alessandro Patrizi, esperto legale del Movimento Difesa del Cittadino (MDC), è di mettere tutto per iscritto: il canone e la durata possono essere concordati liberamente tra il proprietario e l’inquilino, senza i limiti della legge 431/98 sulle locazioni.

Se la locazione dura più di 30 giorni il proprietario ha l’obbligo di denuncia di pubblica sicurezza. Per gli affitti superiori a un mese, vi è l’obbligo di registrazione del contratto all’Ufficio del Registro (versando il 2% del canone). È importante che, nel versare la caparra e nel caso di impossibilità di visionare i locali, tutte le informazioni siano scritte e consegnate all’inquilino, perché queste diverranno obblighi contrattuali. Infatti, il proprietario o l’operatore sono responsabili di quanto pubblicizzato e se le informazioni date non corrispondo alla veridicità, può costituire motivo di impugnazione del contratto e il risarcimento del danno.

Secondo Patrizi, è importante sia stipulare un contratto tra le parti che un verbale di consegna, onde evitare eventuali discussioni. I contratti principali sono di tre tipi, a seconda degli usi e della durata della vacanza: locazione per durata sopra i 30 gg.; locazione per durata entro i 30 gg.; locazione week end.

Per informazioni, i cittadini possono rivolgersi all’associazione, che mette a disposizione anche i fac-simile dei contratti, mandando un’e-mail a stafflegale@mdc.it

Comments are closed.