USURA. Associazioni chiedono rifinanziamento Fondo di Prevenzione

Negli ultimi due mesi, con l’aggravarsi delle condizioni sociali ed economiche delle famiglie romane, le richieste di soccorso pervenute all’Ambulatorio Antiusura sono raddoppiate. L’Associazione conferma così le stime rese note dalla Provincia di Roma e chiede che venga rifinanziato il Fondo di Prevenzione usura. "Il Fondo – commenta l’Avv. Luigi Ciatti, presidente dell’Ambulatorio Antiusura Onlus – non viene alimentato da circa due anni per cui le Associazioni e le Fondazioni che gestiscono tale fondo rischiano oggi di dover sospendere la loro attività non avendo più disponibilità per consentire l’accesso al credito a tutti coloro che si trovano in difficoltà".

Oggi più che mai, di fronte al grido d’aiuto delle famiglie italiane – si legge nella nota diffusa dall’Ambulatorio Antiusura Onlus di Roma – l’impegno istituzionale deve essere massimo e le risorse dedicate al sostegno del disagio economico devono essere immediatamente reintegrate. Il rischio è quello di non poter più offrire ai cittadini un concreto aiuto e un efficace strumento di prevenzione del fenomeno dell’usura.

"Non intraprendere un percorso organico per la prevenzione e la cura dell’insorgenza del disagio finanziario – conclude l’Avv. Ciatti – significa spingere i cittadini sovraindebitati nelle braccia degli usurai".

Comments are closed.