USURA. CODICI al Commissario Straordinario Lauro: “Troppo immobilismo”

Oggi l’associazione CODICI ha incontrato il Commissario Straordinario antiusura e antiracket, Raffaele Lauro. Durante l’incontro l’associazione ha evidenziato al Commissario vari punti di debolezza da parte dello Stato. "Le istituzioni – spiega il Segretario Nazionale, Ivano Giacomelli – oltre a legiferare debbono pretendere e vigilare sull’attuazione delle loro disposizioni. Una sana politica del credito appare essere un punto strategico della lotta all’usura, ma certamente non l’unico".

Dopo aver analizzato il fenomeno nello stato attuale, CODICI ha avanzato le sue proposte:
1. Accesso ai fondi di solidarietà per le vittime di usura familiare, attraverso la modifica della legge 108;
2. Creazione di un albo per le associazioni antiusura in modo da distinguere in maniera netta le attività delle associazioni antiusura e antiracket da quelle che fanno prevenzione;
3. Previsione di un Albo nazionale, da tenere presso il ministero interno, riservato alle associazioni che operano a livello nazionale e che possono dimostrare di avere una presenza stabile in almeno 5 regioni italiane.
4. Revisione delle associazioni iscritte presso le prefetture e partecipazione delle stesse nei comitati per l’ordine e la sicurezza;
5. Finanziamento delle attività delle associazioni antiusura attraverso la realizzazione di azioni obiettivo ( sportelli) e iniziative di informazione ;
6. Agevolare la professionalizzazione delle associazioni antiusura attraverso il sostegno della formazione degli operatori;
7. Modifica della normativa di accesso al credito e sulle modalità di iscrizione nelle centrali rischi introducendo l’obbligo della comunicazione al diretto interessato e l’azione di opposizione;
8. agevolare le cancellazioni dopo aver onorato il proprio debito.

 

Comments are closed.