UTENZE. Aumenti TARSU, Federconsumatori Abruzzo: un insulto

I continui aumenti della TARSU suonano come un’offesa per gli utenti. E’ la denuncia di Federconsumatori Abruzzo che commenta: "bassa qualità tecnologica, raccolta differenziata a livelli minimi, mancanza di competitività tra imprese per favorire un moderno sistema di raccolta e trattamento degli RSU, danno un solo risultato: aumento delle Tariffe" .

"Standard di qualità e di quantità relativi alle prestazioni erogate; confronto con le Associazioni sull’adeguatezza dei parametri quantitativi e qualitativi del servizio erogato fissati nel contratto di servizio alle esigenze dell’utenza sono due punti centrali, previsti dalla legislazione nazionale, ma mai applicati a Pescara, per cui i cittadini, senza neanche conoscerne il perché devono pagare un servizio senza che ci sia trasparenza sulle modalità della crescita del costo tariffario", aggiunge Federconsumatori che annuncia: "nei prossimi giorni, si riunirà la Consulta Giuridica, per un esame attento della situazione in atto con l’intento di sviluppare iniziative di difesa dei redditi dei cittadini pescaresi, di fronte ad un aumento di tariffe che non trovano giustificazioni rispetto alla qualità e quantità del servizio erogato".

Comments are closed.