Un Forum dei consumatori europei per l’energia

Da oggi i consumatori europei avranno a disposizione un Forum per l’energia, in cui i cittadini affronteranno i problemi che incontrano nel mercato energetico dell’Ue e potranno proporre soluzioni concrete per far sì che i diritti dei consumatori su scala europea siano rispettati. Il Forum, inaugurato oggi dal Commissario Ue alla Tutela dei Consumatori, Meglena Kuneva e dal Commissario Ue all’Energia Andris Piebalgs, ha anche l’intento di fornire ai cittadini informazioni chiare e dirette sulle scelte che si prospettano loro quando devono acquistare le forniture di gas e di elettricità e punta ad assicurare più efficaci mercati al dettaglio dell’elettricità e del gas.

"I prezzi elevati dell’energia costituiscono una delle grandi preoccupazioni per i cittadini europei – ha ricordato Kuneva – Abbiamo bisogno di uno sforzo su scala europea per elevare gli standard su tutta una serie di questioni che vanno da bollette più chiare a contatori intelligenti e al cambio dei fornitori per far sì che i consumatori abbiano una scelta effettiva, possano ridurre i consumi e fare i loro acquisti energetici in modo economico. Dobbiamo sorvegliare attentamente il mercato dell’energia per poter intervenire nel caso di eventuali abusi. E dobbiamo porre – ha concluso Meglena Kuneva – in primo piano nella nostra agenda politica la protezione dei consumatori vulnerabili poiché ci aspetta un inverno duro".

La Commissione Ue ha calcolato che, con scelte intelligenti, una famiglia media può risparmiare ogni anno 1000 euro o più di bollette del gas e dell’elettricità. L’impatto di tali scelte è tanto più importante considerato che circa il 40% dell’energia nell’Ue è utilizzata negli edifici, comprese le nostre case e le nostre aziende. Anche la riduzione delle emissioni di carbonio che ne deriverebbe rappresenterebbe un risultato positivo.

"Considerato l’aumento dei costi dell’energia e gli eventi registrati di recente sui mercati finanziari mondiali – ha dichiarato Piebalgs – è essenziale operare in stretta collaborazione per proteggere gli interessi dei consumatori e produrre risultati effettivi in modo da fare la differenza per i nostri cittadini. L’inclusione, per la prima volta, di rappresentanti dei consumatori in un simile forum introdurrà una nuova dinamica e fornirà un utile strumento per dar voce ai consumatori sul mercato dell’energia" ha ribadito il Commissario Ue all’Energia.

L’idea del Forum è stata proposta nell’ambito di un’iniziativa della Commissione Ue, il 3° pacchetto legislativo sul mercato interno dell’energia, ed ha conferito a questo un nuovo potere: gli Stati membri riferiranno anche al Forum in relazione alle loro attività di monitoraggio dei prezzi alle famiglie, dei tassi di cambio di fornitore o dei reclami.

Questi sono alcuni dei soggetti che verranno discussi nel Forum dei cittadini per l’energia:

  • fatturazione: la bolletta del gas o dell’elettricità è l’indicatore migliore e più semplice del consumo di energia per il consumatore medio; la bolletta deve essere semplice, accurata e permettere il raffronto tra fornitori;
  • efficienza energetica: le etichette relative all’efficienza degli apparecchi che utilizzano energia devono essere semplici e chiare;
  • cambio di fornitori: il passaggio da un fornitore all’altro deve essere agevole, rapido e esente da oneri; le informazioni sul modo per passare da un fornitore all’altro devono essere chiare e accessibili;
  • contatori intelligenti: le nuove tecnologie possono contribuire a migliorare l’accuratezza delle bollette, a capire più facilmente quanto si paga e possono consentire alle società di meglio consigliare i consumatori a seconda del loro profilo di consumo;
  • protezione dei consumatori vulnerabili: le persone che dipendono dall’energia per sopravvivere devono essere protette; il forum affronterà questioni quali: come evitare l’interruzione dell’alimentazione energetica per le persone che usano apparecchi cardiaci e di respirazione o si sottopongono a dialisi? Cosa fare per le persone che si trovano in difficoltà finanziarie e non sono in grado di pagare le loro bollette energetiche? Le autorità nazionali, le organizzazioni dei consumatori e l’industria dovrebbero elaborare soluzioni per questa problematica.

Il Forum riunisce le organizzazioni nazionali dei consumatori, l’industria, le autorità nazionali di regolamentazione e le autorità governative per trattare di questioni chiave quale il passaggio da un fornitore di energia all’altro, la fatturazione user-friendly o la tutela di gruppi vulnerabili.

Per saperne di più cliccare qui

Comments are closed.