Unicredit-Consumatori: la collaborazione continua

Progetti di informazione e di educazione per i consumatori, ma anche per i dipendenti del Gruppo. Cantieri di lavoro per affrontare tematiche di specifico interesse per i cittadini. Servizi informativi nelle filiali. E’ un’azione di confronto e di ascolto a 360 gradi quella prevista da Noi & UniCredit, il progetto nato dall’accordo siglato tra UniCredit Group e 12 Associazioni di consumatori aderenti al Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti (Adiconsum; Adoc; Assoutenti; Casa del Consumatore; Cittadinanzattiva; Codacons; Confconsumatri; Federconsumatori; Lega Consumatori; Movimento Consumatori; Movimento Difesa Cittadino; Unione Nazionale Consumatori). Obiettivi: creare per l’azienda un valore sostenibile nel lungo periodo investendo nel rapporto con la clientela; migliorare il servizio che la banca offre agli utenti proprio raccogliendo le esigenze espresse dai consumatori attraverso le Associazioni che li rappresentano.

Noi & UniCredit, in questa prima fase, darà vita a due cantieri di lavoro: osservatorio Strategico di Innovazione – Innovatorio di UniCredit: Tavolo di lavoro strategico che ha l’obiettivo di fare innovazione anticipando i trend ed eventuali criticità emergenti sul mercato attraverso lo studio degli orientamenti del cittadino/consumatore e le sue aspettative verso il settore bancario / finanziario; servizi Innovativi di Informazione ed Educazione: il cantiere, in linea con la politica dell’Unione Europea, ha l’obiettivo di migliorare il livello di fiducia del consumatore verso i servizi bancari/finanziari e di promuovere sia verso l’interno (dipendenti del Gruppo) che verso l’esterno l’importanza di un rapporto trasparente tra banca e consumatore.

Il Progetto, portando avanti un percorso iniziato nel 2005, prevede inoltre servizi informativi su tematiche di interesse dei consumatori, erogati dagli esperti delle Associazioni in 176 filiali operanti su tutto il territorio nazionale.

Tra i progetti di informazione ed educazione in programma, uno dei primi a partire sarà il Progetto Open Bank, che ha l’obiettivo di favorire il rafforzamento del dialogo e della collaborazione tra le Associazioni e la rete del Gruppo sul territorio, attraverso l’organizzazione di una serie di incontri tra i direttori delle filiali e gli esperti delle AACC: il primo è pianificato a luglio presso il Banco di Sicilia.

Direttamente nelle filiali partirà poi il progetto L’Accademia di UniCredit che prevede seminari informativi ed educativi con esperti delle AACC dedicati a clienti e non clienti su tematiche bancarie e finanziarie.

A seguire, il Progetto Open Top, che coinvolgerà il top e middle management del Gruppo in un dialogo attivo con le Associazioni grazie ad incontri informativi con esponenti delle AACC e che punta ad affrontare tematiche di interesse strategico per i consumatori (class action, pratiche commerciali sleali, etc.)

Il Gruppo offre inoltre la possibilità alle AACC firmatarie del protocollo di proporre nuove idee ed iniziative da realizzare congiuntamente che contribuiranno a creare una nuova cultura condivisa sulle tematiche legate alle relazioni banca-cliente.

 

Comments are closed.